Cerca nel sito
Area Riservata Mappa | Contatti | Newsletter |
Sponsor progetto scuola
Sport Medical
Jotun Yachting
Trocellen
Europa Sport
Fighting Promotion
Foeldeak
Essematica
giugno
FIJLKAM News 23 - 2015
videoARCHIVIOfoto

A Follonica per Open d’Italia e Tricolori a squadre Master

Ostia, 4 settembre 2015. Appuntamento a Follonica per la classe Master che, domenica 6 settembre, è attesa dall’Open d’Italia Master, quarta prova del circuito che assegna il titolo italiano. Alla manifestazione, organizzata dal Comitato toscano e dalla Universo Prato, sono preiscritti quasi dleggi
A Follonica per Open d’Italia e Tricolori a squadre Master

A Follonica per Open d’Italia e Tricolori a squadre Master

Ostia, 4 settembre 2015. Appuntamento a Follonica per la classe Master che, domenica 6 settembre, è attesa dall’Open d’Italia Master, quarta prova del circuito che assegna il titolo italiano. Alla manifestazione, organizzata dal Comitato toscano e dalla Universo Prato, sono pre-iscritti quasi duecento atleti provenienti dalle regioni italiane, ma anche da Germania, Svizzera, Spagna, Moldavia ed alcuni da Stati Uniti e Brasile. Toscana, Lazio, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Umbria e Veneto sono le regioni che si presentano più agguerrite, con le prime tre impegnate nella volata che designa il vincitore del Trofeo Italia per Regioni, più aperta invece la sfida fra Rappresentative e squadre di Club per aggiudicarsi il titolo Italiano a Squadre 2015. Il programma. Sabato 5 settembre: 7° Stage internazionale; domenica 6: h 10.30 7° Open d’Italia; h 14 2° Campionato Italiano a squadre maschile e femminile.

 

 
ChiudiArchivio

73° Seminario Nazionale Kumite e 74° Seminario Nazionale Kata

Roma, 3 settembre 2015. Da domani venerdì 4 fino a domenica 6 settembre 2015, presso il PalaPellicone del Lido di Ostia (RM), si terranno il 73° Seminario Nazionale di Kumite e il 74° Seminario Nazionale di Kata. Gli Atleti indicati della Commissione Nazionale Attività Giovanile sono invitati aleggi
73° Seminario Nazionale Kumite e 74° Seminario Nazionale Kata

73° Seminario Nazionale Kumite e 74° Seminario Nazionale Kata

Roma, 3 settembre 2015. Da domani venerdì 4 fino a domenica 6 settembre 2015, presso il PalaPellicone del Lido di Ostia (RM), si terranno il 73° Seminario Nazionale di Kumite e il 74° Seminario Nazionale di Kata. Gli Atleti indicati della Commissione Nazionale Attività Giovanile sono invitati a questo fondamentale appuntamento che ha lo scopo di verificare il loro livello tecnico e tattico in vista degli ormai prossimi Campionati Mondiali Giovanili di Jakarta, in Indonesia, in programma dal 12 al 15 novembre prossimi. Gli allenamenti si svolgeranno sotto la guida dei componenti della Commissione Nazionale Attività Giovanile coadiuvati dai Collaboratori Tecnici Federali. Il Presidente della Commissione, Salvatore Nastro, al riguardo dichiara: “In questo Seminario rivedremo tutto il gruppo, circa 200 ragazzi tra kumite e kata che, tra l'altro, hanno già affrontato l'importante appuntamento dell'Open di Lignano, che ha contribuito a formare la squadra che rappresenterà l'Italia ai Mondiali… . La squadra è l'espressione di un gruppo di Atleti e di Tecnici che hanno condiviso un lavoro con la Commissione formando un “Team Italia” molto competitivo.”

 
ChiudiArchivio

A Las Vegas per i Mondiali di Lotta

Roma 1 settembre 2015 Dal 7 al 12 Settembre la famosa città statunitense di Las Vegas sarà la sede dei Campionati del mondo di lotta. La nazionale Italiana, dopo essersi allenata nei vari training camp, è pronta per l’appuntamento agonistico più importante dell’anno. Nella Lotta Greco Romanaleggi
A Las Vegas per i Mondiali di Lotta

A Las Vegas per i Mondiali di Lotta

Roma 1 settembre 2015 - Dal 7 al 12 Settembre la famosa città statunitense di Las Vegas sarà la sede dei Campionati del mondo di lotta. La nazionale Italiana, dopo essersi allenata nei vari training camp, è pronta per l’appuntamento agonistico più importante dell’anno.

Nella Lotta Greco Romana gli azzurri che scenderanno sulla materassina di Las Vegas sono: Davide Cascavilla (66Kg), Riccardo Abbrescia (75Kg), Fabio Parisi (85Kg) e l’olimpionico Daigoro Timoncini (98Kg).

 Nello Stile Libero invece, combatteranno per noi Salvatore Mannino (57Kg), Carmelo Lumia (74Kg), Aron Caneva (86Kg) e il vice campione d’Europa Frank Chamizo Marquez (65Kg).

 Per Lotta stile Libero femminile saremo rappresentati dalle azzurre, Silvia Felice (48Kg), la campionessa Europea Juniores Patrizia Liuzzi (53Kg), Carola Rainero (58Kg) e la titolatissima Dalma Caneva (69Kg).

Ad accompagnare la squadra il D.T. Antonino Caudullo, il capo delegazione Luciano Alberti, i tecnici federali Marco Papacci, Michele Liuzzi, Filiberto Delgado, il collaboratore tecnico Beniamino Scibilia, il fisioterapista Roberto Zanghi e gli arbitri Marco Masi ed Edit Dozsa.

Il programma di gara prevede lo svolgimento della manifestazione presso l’Orleans Hotel & Arena www.orleanscasino.com e le competizioni si svolgeranno a partire da lunedì 7 settembre.

 Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale: http://www.vegasworlds2015.com

 Segui la pagina Facebook FIJLKAM per rimanere sempre aggiornato sui Campionati del Mondo di Lotta: https://www.facebook.com/fijlkam

 
ChiudiArchivio

Il punto del Presidente Domenico Falcone sul Mondiale ad Astana

Ostia, 1 settembre 2015. “La notizia positiva è che la risposta degli atleti c’è stata”. È la prima frase che il presidente della Fijlkam Domenico Falcone ha pronunciato a campionato del mondo ad Astana appena concluso, facendo riferimento alla precedente e recente esperienza degli azzurri a Bleggi
Il punto del Presidente Domenico Falcone sul Mondiale ad Astana

Il punto del Presidente Domenico Falcone sul Mondiale ad Astana

Ostia, 1 settembre 2015. “La notizia positiva è che la risposta degli atleti c’è stata”. È la prima frase che il presidente della Fijlkam Domenico Falcone ha pronunciato a campionato del mondo ad Astana appena concluso, facendo riferimento alla precedente e recente esperienza degli azzurri a Baku, in occasione degli European Games. Una “reazione” che gli atleti hanno tradotto in una sintesi numerica: 15 atleti hanno gareggiato agli Europei disputando 28 incontri con 11 vittorie, mentre ai Mondiali hanno gareggiato 9 atleti che hanno disputato 24 incontri con 13 vittorie. “Qualcuno di più, qualcun altro un po’ di meno, ma sostanzialmente tutti hanno combattuto bene – ha puntualizzato il Presidente – e penso anche alla gara di Odette Giuffrida, arrivata fino ai piedi del podio, della stessa Edwige Gwend, per come ha saputo lottare con Trstenjak, di Elio Verde, ritrovatosi combattente nell’alto livello, Giulia Quintavalle che, se non vogliamo parlare di torto subito per quell’azione non valutata a 41” dal termine, ha comunque espresso un ultimo minuto di carattere. Ma anche Antonio Ciano, costretto alla resa soltanto di fronte a Pietri, poi medaglia d’argento. Insomma, senza entrare nel dettaglio delle gare di ciascuno, il dato di fatto importante è che tutti si sono messi in gioco in un contesto di altissimo livello e possiamo anche sottolineare che, con due atleti nei primi otto al mondo, l’Italia è stata la prima delle squadre senza medaglie. Io sono ottimista e penso che questo sia l’inizio di un ritorno ad alto livello”. Fatta l’analisi, il Presidente ha anche un’idea chiara su cosa si debba fare per colmare il gap con l’alto livello. “Ad Astana ho avuto modo di scambiare opinioni e pareri con diverse autorità di spessore tecnico, da Vizer a Rougè, o lo stesso Barcos cui, proprio perché stavo parlando con lui che è spagnolo, ho detto che il “tiki-taka”, il judo d’attesa, non funziona più. Un’osservazione che mi è stata confermata da tutti, l’indirizzo univoco è che gli atleti devono combattere, si dà importanza al judo positivo, è fondamentale andare avanti… se saremo capaci di assimilare queste cose a Rio diremo la nostra. E con Murakami, ormai entrato nel pieno delle sue funzioni, questo percorso si può fare anche iniziando a coinvolgere altri atleti, che ha già iniziato ad osservare, in particolare fra i più giovani. Per concludere voglio ribadire che ad Astana la mentalità della squadra è stata sostanzialmente quella giusta, corretta e che per il tempo che ci divide dalle Olimpiadi dobbiamo impegnarci per correggere l’atteggiamento, perchè il tiki-taka è perdente, il judo oggi è attacco. È così che qualcuno di questi ragazzi ci potrà regalare qualche sorpresa”.

 

 
ChiudiArchivio

Mondiali cadetti: Italia chiude alla grande con Doro quinto

Roma, 30 agosto 2015 A conclusione dell'ultima frazione del Campionato iridato classe cadetta a Sarajevo (BIH) la squadra italiana ha sfiorato un'altra medaglia, questa volta nello stile libero. Gabriele Doro nei 76 chilogrammi ha esordito con stile contro lo svizzero Pierroz superandolo per 8 a leggi
Mondiali cadetti: Italia chiude alla grande con Doro quinto

Mondiali cadetti: Italia chiude alla grande con Doro quinto

Roma, 30 agosto 2015 - A conclusione dell'ultima frazione del Campionato iridato classe cadetta a Sarajevo (BIH) la squadra italiana ha sfiorato un'altra medaglia, questa volta nello stile libero. Gabriele Doro nei 76 chilogrammi ha esordito con stile contro lo svizzero Pierroz superandolo per 8 a 5. Si è successivamente imposto al turkmeno Gajyyev (8-6) per poi fermarsi di fronte al bulgaro Stefanov, che lo ha mandato a giocarsi il bronzo con il bielorusso Pahasian. Purtroppo la corsa del l'azzurrino si è fermata ai piedi del podio, ma la sua è stata una competizione che ha mostrato come il livello di competitività della Lotta nostrana sia salito anche in questo stile così complesso. "Sono felice e stanco - commenta il Consigliere federale -Marco Arfè - ma ancora pieno di adrenalina e soddisfatto di constatare che anche lo stile libero sta crescendo come le altre specialità. Ottima gara di Doro, ha dato il massimo e anche gli altri azzurri in gara hanno lottato bene pur perdendo. Un oro, un bronzo e due quinti posti ai Mondiali sono un risultato molto positivo. Veramente un'ottima annata".
Risultati completi su https://unitedworldwrestling.org/event/world-championship-2 www.fijlkam.it
 
ChiudiArchivio

Salvatore Purpura medaglia d'oro ai Giochi Del Mediterraneo sulla spiaggia

Il primo Oro dell'Italia ai Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia Pescara 2015 arriva dal Beach Wrestling. Lo conquista Salvatore Purpura grazie alla rinuncia del greco Timofei Xenidis. Bronzo per l'egiziano Moustafa.Nella categoria 90+ vittoria per il siriano Raja Alkrad, Argento per Micheil Tsikoleggi
Salvatore Purpura medaglia d'oro ai Giochi Del Mediterraneo sulla spiaggia

Salvatore Purpura medaglia d'oro ai Giochi Del Mediterraneo sulla spiaggia

Il primo Oro dell'Italia ai Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia Pescara 2015 arriva dal Beach Wrestling. Lo conquista Salvatore Purpura grazie alla rinuncia del greco Timofei Xenidis. Bronzo per l'egiziano Moustafa.

Nella categoria 90+ vittoria per il siriano Raja Alkrad, Argento per Micheil Tsikovani (Grecia), Bronzo per lo spagnolo Juan Francisco Espino Diepa. Il dettaglio degli incontri sul sito www.pescara2015.it.

Nella categoria 70+ Kg femminile primo gradino del podio per l'egiziana Hamza Samar-L'Argento va alla greca Pitsiava Aikaterini Eirini, Bronzo per la francese Jessika Guehaseim.

Nella giornata di venerdì 28 agosto la francese Emilie Dufour ha vinto l'Oro nei 60 kg in finale contro Rabia Lamalsa (Algeria). Terza un'altra algerina, Amine Benabderrahmane.
Nei 70 kg femminile Oro alla greca Agoro Papavasileiou, quarta l'italiana Nicoletta Loisito; nei 70 kg maschile ancora gloria per la Grecia con il successo diApostolos  Taskoudis davanti all'algerino Ait Amrane Mehdi, mentre negli 80 kg maschile Argento per l'azzurro Vincenzo Chiara battuto in finale dall'algerino Hadrid Billel. Terzi a pari 
merito Georgios Koulouchidis (Grecia) e Haidari Osman (Albania). 

 
ChiudiArchivio

Astana consacra Riner: miglior judoka del pianeta. Buona gara per Di Guida

Astana, 29 agosto 2015. Tredici categorie su quattordici hanno cambiato il titolare della corona mondiale rispetto Chelyabinsk 2014. Il solo ad aver mantenuto la corona è stato Teddy Riner, che la detiene ormai ininterrottamente dal 2007, sommando sette medaglie d’oro consecutive ai campionatileggi
Astana consacra Riner: miglior judoka del pianeta. Buona gara per Di Guida

Astana consacra Riner: miglior judoka del pianeta. Buona gara per Di Guida

Astana, 29 agosto 2015. Tredici categorie su quattordici hanno cambiato il titolare della corona mondiale rispetto Chelyabinsk 2014. Il solo ad aver mantenuto la corona è stato Teddy Riner, che la detiene ormai ininterrottamente dal 2007, sommando sette medaglie d’oro consecutive ai campionati del mondo nei +100 kg. Nemmeno ad Astana dunque, è stato possibile contrastare il gigante francese 26enne di 205 cm per 138 kg, tutti sono stati abbattuti prima del tempo ad eccezione di Ryu Shichinohe (Giap), che nuovamente gli si è opposto in finale perdendo nettamente, ma rimanendo sul tatami fino la fine. Ora Riner, che vanta anche due medaglie olimpiche, un ottavo titolo iridato (nel World Open Championships 2008 a Levallois) e tre europei, è già il judoka più vincente del pianeta. Una buona gara nei 100 kg per Domenico Di Guida, che ha superato il bulgaro Dichev (ippon) e Ben Khaled (Tun), prima di essere sconfitto da Cyrille Maret (Fra). “Sono partito un pò così così con il bulgaro, e ho vinto solo alla fine, ma man mano ho sentito che stavo crescendo. Al secondo turno con il tunisino mi sono sentito molto meglio! Un vero peccato che il terzo incontro, con il francese Maret, non sono riuscito ad entrare nel combattimento, ma non cambierei niente. La tattica ha funzionato con tutti e ritengo sia stata quella giusta, purtroppo non ho avuto il tempo per metterla in atto nell'ultimo incontro. In ogni caso si guarda avanti, penso positivo per questa corsa olimpica”. Il medagliere ha un solo padrone, il Giappone con 15 medaglie, sei d’oro, quattro d’argento, cinque di bronzo, seguito dalla Francia che si è riscattata nella seconda parte della settimana. I più giovani ad essere saliti sul podio ad Astana sono tre giapponesi, tutti ventenni, Umeki (oro nei 78), Kondo (bronzo nei 48) e Baker (bronzo nei 90), ma ci sono anche cinque ventunenni, Ba-Ul An (Kor, primo nei 66), Nagase (Jpn, primo negli 81), Chang-Rim An (Kor, terzo nei 73), Tashiro (Jpn, terza nei 63), Khammo (Ukr, terzo nei +100), mentre la più anziana è la 33enne Emane (Fra, oro nei 70) ed il 31enne Peters (Ger, terzo nei 100). Domenica il campionato si completa con la gara a squadre che vedrà 14 team maschili e 15 femminili. L’Italia non gareggia e chiude quindi questo mondiale con il quinto posto di Odette Giuffrida (52), il settimo di Elio Verde (66) ed uno score positivo di tredici vittorie su ventiquattro incontri disputati con i nove atleti in gara.

+78 kg

1. YU, Song CHN

2. TACHIMOTO, Megumi JPN

3. ORTIZ, Idalys CUB

3. YAMABE, Kanae JPN

5. CHIBISOVA, Ksenia RUS

5. MA, Sisi CHN

7. KONITZ, Franziska GER

7. ZAMBOTTI, Vanessa MEX

-100 kg

1. HAGA, Ryunosuke JPN

2. FREY, Karl-Richard GER

3. NIKIFOROV, Toma BEL

3. PETERS, Dimitri GER

5. KRPALEK, Lukas CZE

5. MARET, Cyrille FRA

7. MAMEDOV, Chingiz KGZ

7. NAIDAN, Tuvshinbayar MGL

+100 kg

1. RINER, Teddy FRA

2. SHICHINOHE, Ryu JPN

3. KHAMMO, Iakiv UKR

3. OKRUASHVILI, Adam GEO

5. BREITBARTH, Andre GER

5. KIM, Sung-Min KOR

7. BOR, Barna HUN

7. HEINLE, Sven GER

 
ChiudiArchivio

Mondiali cadetti, stile libero in scena

Roma, 29 agosto 2015 – Dopo le emozioni di ieri regalate dalla medaglia di bronzo di Elena Esposito, l’Italia rallenta il ritmo a Sarajevo con la prima giornata di gara nello stile libero maschile. Già finita la corsa dei due azzurrini in gara; Francesco Gaddini nei 58 chilogrammi è stato fermato daleggi
Mondiali cadetti, stile libero in scena

Mondiali cadetti, stile libero in scena

Roma, 29 agosto 2015 – Dopo le emozioni di ieri regalate dalla medaglia di bronzo di Elena Esposito, l’Italia rallenta il ritmo a Sarajevo con la prima giornata di gara nello stile libero maschile. Già finita la corsa dei due azzurrini in gara; Francesco Gaddini nei 58 chilogrammi è stato fermato dal turco Ali Cam e non ripescato, mentre Salvatore Diana nei 69 ha subito l’azione dell’azero Ismail Abdullayev che l’ha mandato ai ripescaggi. Qui nulla ha potuto contro il Campione europeo in carica, il  georgiano Iveriko Julakidze.

Domani, nell’ultima giornata della competizione iridata, saranno in gara Davide Amato (46), Jacopo Masotti (63) e Gabriele Doro (76).

https://unitedworldwrestling.org/event/world-championships-2

 
ChiudiArchivio

E’ bronzo Mondiale per Elena Esposito!

Roma, 28 agosto 2015 – Ancora una medaglia mondiale per la squadra azzurra a Sarajevo: Elena Esposito ha conquistato il podio nei 60 chilogrammi. Si è giocata la finale con la kazaka Anina Temirtassova, che ha superato in sicurezza conquistando il bronzo.Partita bene dagli ottavi, ha battuto la mongleggi
E’ bronzo Mondiale per Elena Esposito!

E’ bronzo Mondiale per Elena Esposito!

Roma, 28 agosto 2015 – Ancora una medaglia mondiale per la squadra azzurra a Sarajevo: Elena Esposito ha conquistato il podio nei 60 chilogrammi. Si è giocata la finale con la kazaka Anina Temirtassova, che ha superato in sicurezza conquistando il bronzo.
Partita bene dagli ottavi, ha battuto la mongola Tsolmontuya Enkhbat (5-1), ma ai quarti di finale è stata fermata nettamente dalla russa Mariia Matyushenko che l’ha mandata ai ripescaggi. Qui ha superato al primo turno la messicana Monica Solis (8-6) per poi volare sul podio.

In gara oggi anche Emanuela Liuzzi nei 46 chilogrammi fermata dalla russa Maria Tiumerekova che, cedendo in semifinale alla statunitense Alleida Martinez, non le ha consentito il ripescaggio.
Domani inizia l’ultima parte dei Mondiali, dedicata allo stile llbero maschile: in gara ci saranno gli azzurrini Francesco Gaddini (58) e Salvatore Diana (69).

 
ChiudiArchivio
A Follonica per Open d’Italia e Tricolori a squadre Master
J

A Follonica per Open d’Italia e Tricolori a squadre Master

73° Seminario Nazionale Kumite e 74° Seminario Nazionale Kata
K

73° Seminario Nazionale Kumite e 74° Seminario Nazionale Kata

A Las Vegas per i Mondiali di Lotta
L

A Las Vegas per i Mondiali di Lotta

Il punto del Presidente Domenico Falcone sul Mondiale ad Astana
J

Il punto del Presidente Domenico Falcone sul Mondiale ad Astana

Mondiali cadetti: Italia chiude alla grande con Doro quinto
L

Mondiali cadetti: Italia chiude alla grande con Doro quinto

Salvatore Purpura medaglia d'oro ai Giochi Del Mediterraneo sulla spiaggia
L
F

Salvatore Purpura medaglia d'oro ai Giochi Del Mediterraneo sulla spiaggia

Astana consacra Riner: miglior judoka del pianeta. Buona gara per Di Guida
J

Astana consacra Riner: miglior judoka del pianeta. Buona gara per Di Guida

Mondiali cadetti, stile libero in scena
L

Mondiali cadetti, stile libero in scena

E’ bronzo Mondiale per Elena Esposito!
L

E’ bronzo Mondiale per Elena Esposito!

Archivio
FIJLKAM - Via dei Sandolini, 79 - 00122 Ostia Lido (Roma) tel +39 06.56434602-603 - fax +39 0656434801