Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/WhatsApp_Image_2019-06-15_at_18.30.42.jpeg
Jujitsu

Lignano protagonista del Ju Jitsu con lo stage internazionale dell'8° World CISA Symposium

Sono stati giorni intensi per il ju jitsu che al PalaPineta di Lignano ha visto salire sul tatami numerosi atleti per lo stage internazionale dell’8° world cisa symposium.
Un programma davvero appetibile che vede nomi importanti nel palinsesto, tra i quali spicca sicuramente quello di Antonio La Salandra, attuale formatore delle guardie svizzere nonché allenatore di Keanu Reeves e moltissime altre star di Hollywood nella parte di fighting.

La Salandra ha affrontato un percorso che parte dal ju jistu tradizionale, per giungere alla versione brasiliana e approfondire infine il metodo di autodifesa da lui stesso creato.
Più tradizionale, invece, l’approccio al ju jitsu di Spartaco Bertoletti, mentre Davide Gobbi si è occupato della parte della preparazione atletica, mentre le rotazioni tra i docenti sono state abilmente coordinate da Giovanni Di Meglio.

“Sono state tre giornate bellissime, all’insegna della condivisione e della pratica – ha detto Marco Cavalli, organizzatore dell'evento – che hanno arricchito tutti. Sono state tre giornate di sport ed il World Cisa Symposium ha raccolto così un altro ottimo risultato, sia in termini di presenze che, soprattutto, di contenuti. Indubbiamente la partecipazione di Antonio La Salandra ha suscitato quel pizzico di curiosità in più nella platea già attenta e motivata.”

Alla manifestazione sono intervenuti anche Mauro Basso ed Edoardo Reganzin, responsabili regionali della Fijlkam per Ju Jitsu e Mga oltre ai vertici regionali della federazione.

Una risposta totale di almeno 200 persone quindi per questo stage che ha dimostrato di essere un punto focale per una formazione di alto livello nel mondo del ju jitsu.