Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/72607742_1128350670692930_8280381077613182976_n.jpg
Jujitsu

STAGE NAZIONALE DI OSTIA: RAFFAELE STARACE PROMOSSO 5°DAN

Il JuJitsu del Friuli Venezia Giulia guadagna un 5° dan. Si tratta del maestro Raffaele Starace della Ryugin di Codroipo che sabato 21 settembre in occasione del 2° Stage Nazionale di aggiornamento per gli insegnanti tecnici Federali di Ju Jitsu al Pala Pellicone di Ostia, ha brillantemente superato gli esami di graduazione. Allo stage hanno preso parte oltre 300 atleti e tecnici provenienti da tutta Italia. Nel corso dello stage, oltre agli approfondimenti tecnici sul jujitsu tradizionale e sul metodo Bianchi, sono stati affrontati i nuovi programmi federali di jujitsu che saranno in vigore dal prossimo anno. Al termine dello stage, come di consueto,si sono svolti gli esami di passaggio di dan. Alla presenza dei maestri Mario dell’Aquila, membro della Commissione Nazionale, Vittorio Sola e Giampaolo Serpau, Raffaele Starace ha presentato alla commissione i kata Chobo Kumi Tachi e Yoshin no kata della scuola Hontai Yoshin Ryu, la cintura marrone del Metodo Bianchi, una serie di difese libere frutto dell’applicazione dei principi dei kata e delle tecniche di settore e infine un approfondimento degli ukemi waza. Dopo circa 15 minuti molto intensi, la commissione si è complimentata per l’ottimo esame svolto e ha conferito il 5° dan a Raffaele. Il Maestro Raffeale Starace ha iniziato a muovere i primi passi nelle arti marziali nel 1990 con la kick box e la kick jitsu nella palestra della famiglia Furlanich a Monfalcone per poi passare poco dopo al jujitsu. Dal 2002 è passato sotto la guida del maestro Bruno Ciolli che lo ha seguito fino alla sua prematura scomparsa avvenuta nel 2011. Ed è proprio per volontà del maestro Bruno che Raffaele diventa, nel 2006 il tecnico alla guida della asd Ryugin Jujitsu di Codroipo, diventata in breve un punto di riferimento per coloro che praticano e insegnano jujitsu in regione.

“Sono felicissimo per questo importante traguardo. È il coronamento di tanti anni di intenso allenamento e studio” le parole di Raffaele. Soddisfazione anche da parte del fiduciario regionale di Ju Jitsu, il maestro Mauro Basso: “la promozione a 5° dan è il giusto riconoscimento per il percorso che Raffaele ha svolto in questi 30 anni di pratica. È inoltre un importante traguardo per la regione che vede alzarsi il suo livello tecnico”.