Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2021/medium/0512_MGASekai.jpg
MGA

L'obiettivo del Sekai Budo: il MGA per tutti

Condividiamo con piacere l'iniziativa del Sekai Budo Pordenone di cui siamo venuti a conoscenza. La società pordenonese ha infatti cominciato la pubblicazione di alcuni filmati sui propri canali social dedicati al metodo di difesa personale, con le spiegazioni del maestro Andrea Vignola. 

"Il tutto iniziato l’anno scorso con la realizzazione in palestra di uno spazio dedicato alla registrazione di foto e video, dotato fra l’altro di fondali fotografici e faretti di illuminazione. - ha raccontato Mauro Basso - Fondamentalmente progetto rivolto ai nostri tesserati, considerando anche il periodo in cui stiamo stiamo vivendo. Abbiamo iniziato a registrare dei video e settembre ed ottobre, fino al lockdown, dedicati alla difesa personale. Sono i video che stiamo pubblicando in questo periodo, che speriamo sia quello vicinissimo alla riapertura delle palestre. Il docente nelle lezioni video, Andrea Vignola, valente judoka negli anni ’70, ha iniziato la pratica della difesa personale poco oltre 10 anni fa , frequentando i corsi regionali, organizzati dal Comitato Regionale FIJLKAM FVG, di Jujitsu e di MGA (metodo globale di autodifesa). Da allora ha acquisito una decennale esperienza organizzando prima un corso bisettimanale al Sekai Budo e parallelamente organizzando dei corsi di MGA presso diversi Istituti Scolastici di Pordenone e Provincia, l’Università della terza età, l’associazione dei commercianti ed in varie altre realtà sparse per la provincia."

Ed è proprio Andrea Vignola che scende più nel particolare raccontando la scelta del MGA: "Molte sono le interpretazioni e le proposte in materia di difesa personale, ma il metodo della FIJLKAM divulga con coerenza e sintesi la deontologia delle arti marziali giapponesi da essa rappresentate. Il Metodo Globale di Autodifesa proposto negli ultimi 10 anni nella provincia di Pordenone, ha messo in evidenza la rilevante importanza della Difesa Personale Legittima nella nostra società. Violenza sulle donne, aggressioni e rapine, bullismo hanno creato una richiesta di soluzioni e riferimenti, da parte delle persone “normali”, mettendo sempre più in evidenza un malessere insito nella nostra quotidianità. Il MGA è un metodo che ben si adatta a questa esigenza, per la sua assenza di violenza e l’insegnamento al rispetto delle leggi italiane in materia di Difesa Personale Legittima. Esso mette a disposizione la possibilità di usufruire dell’esperienza proveniente dalle arti marziali giapponesi con concetti comportamentali e tecnici, Le didattiche elaborate partono dal presupposto che chi partecipa non è un atleta e comprendono elaborati video, consegna di brochure esplicative, coinvolgimento di psicologi, spiegazioni certificate sugli spray antiaggressione, nozioni di primo soccorso, collaborazioni con dirigenti e docenti scolastici, forze dell’ordine, studi sull’equilibrio e tecniche applicate a strategie e suggerimenti comportamentali. I corsi sviluppati in coordinamento con Associazioni, Comuni, Polizie Locali, Scuole di tutti i gradi e loro Docenti, Aziende, Circoli Privati, Palestre, Università della Terza Età, e tanti altri, hanno riscontrato grande successo con partecipazioni e numeri inaspettati. Dopo il Covid è mia opinione che MGA avrà un ruolo importantissimo di richiamo nelle palestre come posto non solo di insegnamento di difesa personale legittima, ma di riaggregazione delle persone sia in forma psicologica che fisica. I gruppi di lavoro che si creano nei corsi senza limiti di età, hanno effetti sorprendenti sulle persone che condividono aspetti comuni mettendo in discussione le proprie potenzialità con ognuno dei partecipanti. Le aspettative che si creano quindi non sono solo tecniche imparando a difendersi fisicamente, ma comportamentali, strategiche e personali per superare i propri limiti, a vantaggio di una forma mentis vincente. Con questa serie di video che abbiamo girato al Sekai Budo Pordenone, vogliamo mantenere vivo l’interesse suscitato negli anni di duro lavoro per diffondere questa attività. Il Metodo Globale di Autodifesa della FIJLKAM per come lo interpreto personalmente è il collante tra la collettività e le palestre; nella sua apparente semplicità arriva in progressione ad affrontare contribuendo a combattere, stereotipi di una società che invia troppe volte messaggi interpretabili e fuorvianti."