Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/IMG-20190531-WA0014.jpg
MGA

PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE: L’MGA SPIEGATO AI GIOVANI DA ANDREA VIGNOLA

Si è trattato di un anno di insegnamento intenso per Andrea Vignola, insegnante tecnico di judo e MGA (Metodo Globale Autodifesa). Un anno trascorso fra i ragazzi di diversi istituti scolastici del pordenonese, che hanno seguito con interesse le lezioni proposte da Vignola, con l’intento di imparare alcune tecniche, certo, ma anche di apprendere a valutare le situazioni di pericolo, le eventuali vie di fuga, il modo corretto di porsi e prevenire i problemi. Quasi mille i partecipanti totali, un numero notevole, che dimostra l’interesse legato al tipo di attività proposta, per un totale di cinque lezioni per ciascun gruppo, in un percorso che ha affrontato, a livello tanto teorico quanto pratico, i risvolti legali correlati alla difesa personale.

A proposito degli esiti positivi del progetto proposto la professoressa di Scienze Motorie Barbara Bressan si è così espressa: “Agli alunni sono state trasmesse le tecniche utili a salvaguardare la propria incolumità senza recare un danno che non sia proporzionale all’offesa subita. L’esperienza, l’abilità e la professionalità dell’istruttore Vignola hanno creato un positivo ambiente di apprendimento e di scambio sia per gli alunni che per i docenti coinvolti. Gli alunni hanno dimostrato vivo interesse e partecipazione motivata alle attività proposte. Ai partecipanti è stato rilasciato un Diploma di partecipazione al corso attestante le competenze di cittadinanza acquisite. È intenzione dei docenti del dipartimento di Scienze Motorie riproporre per il prossimo Anno Scolastico il progetto “MGA” e di estendere la partecipazione anche a tutto il personale scolastico interessato”.

Anche altri insegnanti di Scienze Motorie sono stati coinvolti nel progetto, con un corso loro dedicato, realizzato in collaborazione con l’Ufficio Provinciale dello Sport di Pordenone.

Ad avere aderito al progetto sono statii gli Istituti ISIS Sacile, frazione di Brugnera, alunni di tutte le classi quarte delle sedi Marchesini, Della Valentina e Carniello per un totale di 200 partecipanti, l’ISIS Pujati di Sacile, con altri 320 alunni e poi le classi degli Istituti Superiori di Pordenone.

“Sono estremamente soddisfatto del lavoro svolto ed entusiasta all’idea di continuare il prossimo anno con progetti analoghi ed altri ancora” ha detto Vignola “Sono molti i progetti che stiamo attuando sul territorio, in tutto il tessuto sociale… Tramite l’MGA faccio conoscere la FIJLKAM anche a coloro che, non essendo atleti, non verrebbero mai a praticare in una nostra palestra. Diventa quindi fondamentale il collante che si viene a creare con queste esperienze, perché svolge una funzione importante di avvicinamento e di volano di spinta per la frequentazione e la partecipazione di tutti! La mia idea sarebbe di riuscire a coinvolgere, nel tempo, donne, uomini, anziani, bambini… ciascuno con un progetto specifico e dedicato”.

Numerose le attività previste da Andrea Vignola anche per l’estate, a cominciare dall’adesione al corso dell’Associazione Kids Kicking Cancer, svoltosi lo scorso 29 giugno a Trieste, presso la palestra nuova OMA di Trieste: “Era da tanto che sognavo di partecipare, era un obiettivo che mi davo: trovo che sia una grandissima opportunità per crescere!”. L’idea alla base del corso nasce dall’iniziativa dell’americano Rabbi Elimelech Goldberg, professore in Pediatria alla Wayne State University School of Medicine di Detroit. Perduta una figlia all’età di due anni per leucemia, il professore, che è anche un esperto di Arti Marziali, ha deciso che le sue competenze potessero essere trasmesse ad insegnanti di Arti Marziali, per capire come approcciarsi ai bambini a dispetto delle terribili malattie che li affliggono.

Luglio sarà dedicato all’insegnamento ai ragazzi delle terze medie, mentre a settembre ripartiranno i corsi dedicati ai docenti di vari istituti scolastici. Inoltre sono previste lezioni in collaborazione con il Comune di Pordenone, Assessorato alla Sicurezza, Pari Opportunità e Polizia locale in otto Istituti Superiori, dove verranno proposte 40 ore totali con obiettivo antibullismo. Infine, ottobre sarà dedicato al corso di difesa personale in collaborazione con Confommercio e Confartigianato. Sede delle lezioni sarà il Sekai Budo Pordenone.