Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/WhatsApp_Image_2019-01-06_at_02.12.18.jpeg
Judo

JUDO WINTER CAMP, DAY 3 - IL RACCONTO DEL MEDIA TEAM

Anche oggi è stata una giornata ricca di incontri, immagini ed emozioni.

Tra tutto spicca l’incoronazione di Cyril Maret a “best friend” del Media Team. Dopo aver approfittato del suo tempo e della sua disponibilità, a causa di un problema tecnico non sarebbe stato possibile pubblicare la sua intervista realizzata ieri. Tuttavia, con molta gentilezza e simpatia, l’olimpionico francese si è prestato a ripetere l’intervista guadagnandosi la stima incondizionata di tutta la squadra.

Sembrerà una banalità, ma sono proprio queste le cose che poi, una volta spenti i riflettori, ti restano dentro: il lato umano che si intuisce da un piccolo gesto, uno sguardo commosso o un’emozione sincera.

Durante la mattinata invece si sono avvicendati sul palco che ospita il Media Team numerosi atleti e coach italiani e stranieri per delle mini interviste. Tra questi, le ragazze delle Fiamme Gialle e dei Carabinieri, che, dopo qualche timore iniziale, non hanno esitato a far emergere la loro simpatia e autoironia.

Nel pomeriggio infine, la squadra francese, alla prima uscita ufficiale in uno stage privato in Italia, è stata protagonista di alcune interviste “Ci piace qui perché è un’ottima occasione per allenarsi dopo le vacanze natalizie e in preparazione all’ OTC di Mittersill” ha dichiarato Christophe Massina, allenatore della nazionale maschile d’élite, inoltre “abbiamo trovato molti atleti di livelli diversi e per noi è stato perfetto”.

Tra gli atleti francesi della squadra olimpica presenti al Winter Camp, particolarmente a suo agio nell’atmosfera serena e rilassata del camp è sembrato Axel Clerget “mi sono divertito anche se ho avuto qualche difficoltà (ndr. ride), dopo le vacanze ho qualche chilo da perdere ed è difficile. Tuttavia mi piace allenarmi qui perché non c’è pressione, tutti si allenano con piacere, con il sorriso e senza troppa competizione, ci alleniamo per migliorarci e divertirci… questo è il judo che mi piace!” poi continua “in questi due giorni mi sono divertito molto nei randori con Esposito (ndr. Antonio). Lui è un bravo judoka, abbiamo lottato in maniera molto giocosa ed è stato divertente.”

Infine, sono stati montati e pubblicati i primi video che hanno già fatto il pieno di visualizzazioni, mentre altri verranno realizzati nei prossimi giorni. Il nostro lavoro per oggi si è concluso ma il camp continua, appuntamento a domani!