Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/kenny_bedel_stage_lignano_2019.jpg
Judo

Campionati Europei Juniores, venerdì tocca a Bedel

La città di Vantaa, circa 20km a nord di Helsinki (Finlandia) è la località designata ad ospitare il Campionato Europeo di Judo dedicato alla classe Juniores. Da giovedì 12 a domenica 15 settembre oltre 400 judoka provenienti da 44 paesi invaderanno l’Energia Areena Sportshall con i loro sogni di gloria.

Li abbiamo seguiti da vicino durante lo stage fijlkam di Lignano Sabbiadoro i 18 judoka U21 convocati per la rassegna continentale: Chiara Palanca, Martina Castagnola (52), Silvia Pellitteri (57), Flavia Favorini, Nicolle D’Isanto (63), Martina Esposito (70), Arianna Conti (78), Valentina Miele, Annalisa Calagreti (+78), Alessandro Aramu, Biagio D’Angelo (60), Andrea Spicuglia, Mattia Prosdocimo (73), Giacomo Gamba, Kenny Bedel (81), Gennaro Pirelli (90), Enrico Bergamelli (100), Sylvain Lorenzo Agro (+100), accompagnati da Dario Romano, Corrado Bongiorno, Raffaele Parlati, Raffaele Toniolo (tecnici) e Alessandro Valente (fisioterapista).

Per FVG da segnare sul calendario la giornata di venerdì 13 settembre quando salirà sul tatami Kenny Komi Bedel (Shidokan), dato tra i favoriti per le posizioni di vertice dall’EJU insieme al connazionale Giacomo Gamba nella categoria al limite degli 81kg, una delle più numerose con ben 39 iscritti.

Ma Kenny non sarà l’unico corregionale presente all’evento. Il neo-papà Lorenzo Bagnoli (Yama Arashi Udine) prenderà infatti parte a questo Campionato d’Europa in veste di arbitro.

In questa edizione per la prima volta non ci saranno le categorie -44kg e -55kg, abolite per questa classe d’età, mentre l’Italia parteciperà anche alla gara a squadre miste in programma domenica 15 a conclusione della manifestazione continentale.

Nel 2018 l’Italia si era piazzata al secondo posto della classifica per Nazioni superata solo dalla Georgia. Il bottino per gli azzurri era stato di due ori conquistati da Manuel Lombardo e Alice Bellandi, e tre bronzi per Giovanni Esposito (-73Kg), Christian Parlati (-81kg) e Nadia Simeoli (-63kg), atleti che quest’anno sono passati alla classe seniores, alcuni mettendo a segno dei risultati importanti. Che sia di buon auspicio!