Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Inno di Mameli a Porec per le donne F3 e F5, bronzo per l’Italia M3, M4, M5

images/20160626_PorecMedals4.jpg

Porec (Cro), 26 giugno 2016. Due medaglie d’oro e tre di bronzo! È questo lo strepitoso score che l’Italia Master Team ha meritato a Porec nella giornata conclusiva del Campionato d’Europa per veterani, quella riservata alle competizioni a squadre. In questa giornata la sola Francia ha saputo fare meglio dell’Italia e con il titolo europeo delle formazioni femminili F3 e F5 ed i terzi posti delle squadre maschili M3, M4 e M5, il Team guidato da Giuseppe Macrì ha completato un campionato eccezionale, che a livello individuale ha raccolto ben 26 medaglie (10 oro, 4 argento, 12 bronzo). Queste le atlete che hanno meritato la medaglia d’oro, nella classe F3 sono state Elen Merelli, Manuela Tadini (52), Andretta Bertone, Amalia Palma (57), Ilenia Paoletti (63), Monica Stragliotto, Lara Battistella (70), Cristina Magini (+70) e nella classe F5, Lucia Assirelli (52), Enrica Cattai, Gianna Sestieri (57), Loredana Borgogno (63), Angela Tassi (70), Cristiana Pallavicino (+70). La medaglia di bronzo invece è andata al collo del team maschile M3, composto da Marco Marcheselli, Gianni La Piccirella (66), Massimiliano Rolle, Giacomo Tedeschi (73), Angelo Margarone, Luigi Semeraro (81), Amedeo Parisi (90), Francesco Iannone, Massimo Laurenzi (+90), del team M4 composto da Fabio Stefano Brocchieri (66), Gabriele Verona, Roberto Mascherucci (73), Fernando Marverti (81), Stefano Pressello (90), Carlo Scognamiglio, Marco Zunino (+90) e del team M5, composto da Arturo Esposito (66), Fabrizio Arrighi, Franco Ghiringhelli (73), Cesare Busini, Marco Gigli (81), Armando Vettori (90), Andrea Ricaldone (+90). Nella classe M4 ha gareggiato anche una seconda squadra italiana, composta da Pasquale Iacomino (66), Maurizio Troiano (73), Valerio Romeo, Massimo Panico (81), Marco Ferretti (+90), che è stata eliminata al primo turno dalla Russia, ma che merita ugualmente l’applauso in questa giornata speciale.