Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Medves e Casaglia brillano a Roma nell’European Open, è doppio argento!

images/20170218_Roma_MMedves.jpg

Ostia, 18 febbraio 2017. Matteo Medves e Leonardo Casaglia hanno conquistato la medaglia d’argento nel PalaPellicone a Ostia in occasione dell’European Open Rome, gara valida per la world ranking list con 257 atleti di 36 nazioni. Il risultato è stato ottenuto con due prove straordinarie e convincenti che hanno visto il 22enne udinese superare nell’ordine il polacco Wawrzyczek, il marocchino Bassou, l’isareliano Almog, il belga Lefevere e l’inglese Hall, mentre il 19enne grossetano ha sorpreso tutti liquidando per ippon Mustafayev (Azerbaijan), Ozdoev (Russia), Chaine (Francia) e Raicu (Romania). Con due azzurri in finale in due categorie su tre in gara nella prima giornata, il PalaPellicone si è trasformato in un solo grande incitamento che ha spinto i due giovani a battersi senza risparmiare nulla, ma l’oro dei 66 kg è andato al collo di An Baul, il coreano leader della classifica mondiale e campione del mondo in carica, oltre che argento a Rio, sconfitto da Fabio Basile, mentre nei 73 kg ha vinto il giapponese Yuhei Yoshida. Per Medves e Casaglia una medaglia d’argento preziosa accompagnata dall’applauso di un pubblico numeroso e soddisfatto. “Sono contento – ha detto Medves – anche se c’è un fondo di amaro in bocca per la finale, ma è proprio questa la cosa positiva, lo stimolo per continuare a migliorare. Dopo la vittoria di due settimane fa agli Assoluti, ho pensato di fare bene all’Open a Roma ed ora, che a Roma è andata bene, voglio un altro obiettivo per confrontarmi con i più forti”. “Ci ho creduto ed è andata bene – ha detto invece Casaglia – naturalmente sono soddisfatto, ma domani è un altro giorno e si riprende a lavorare per migliorare, che è la sola cosa che conta”. Nell’European Open ad Oberwart invece, dove nella gara analoga ma al femminile, sono impegnate 151 atlete di 24 nazioni, il migliore piazzamento per le azzurre è il settimo posto di Michela Fiorini nei 48 kg. Domenica, sia a Ostia (maschile) che ad Oberwart (femminile), sono in gara le categorie pesanti.

Risultati Roma. 60: 1. Fujisaka (Jpn), 2. Yashuev (Rus), 3. Limare (Fra) e Valizada (Aze); 66: 1. An Baul (Kor), 2. Medves (Ita), 3. Abdulzhalilov (Rus) e Maruyama (Jpn); 73: 1. Yoshida (Jpn), 2. Casaglia (Ita), 3. Contini (Bra) e Neves (Bra)

Risultati Oberwart. 48: 1. Jeong (Kor), 2. Endo (Jpn), 3. Kang (Kor) e Lhenry (Fra); 52: 1. Hashimoto (Jpn), 2. Pupp (Hun), 3. Delgado (Usa) e Keliger (Hun); 57: 1. Tamaoki (Jpn), 2. Kwon (Kor), 3. Klimkait (Can) e Malloy (Usa); 63: 1. Unterwuzacher (Aut), 2. Watanabe (Phi), 3. Puche (Esp) e Tsang Sam Moi (Fra)

Altre News