Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Europei di kata, Italia d’oro nell’Open con ‘Nage’ e ‘Katame’

images/20180520_Italia_medaglie.jpg

‘A Capodistria nel Polifunzionale “Bonifica” si sono conclusi i Campionati Europei di Kata cui hanno presenziato il Segretario Generale EJU l’italiano Ezio Gamba e la direttrice della commissione educazione e Kata l’inglese Jane Bridge, il Presidente della federazione slovena Darko Music, il Segretario Generale ed arbitro internazionale Franck Ocko ed il direttore del settore Kata della Slovenia Igor Albreht. Numeroso ed attento il pubblico di preparati esperti da 16 nazioni europee con 126 coppie che in diverse classi di età e di specialità si sono affrontati per contendersi il titolo europeo. Due volte Italia sul gradino più alto degli assoluti con Mauro Collini-Tommaso Rondinini e Stefano Proietti-Alessandro Varazi, mentre Germania, Francia e Spagna hanno fatto la parte del leone nei Kata specializzati e nei più giovani che, in una gara promozionale hanno dimostrato una maturità tecnica di buon livello. Giovani che presto si vedranno riuniti a Porec grazie ad una iniziativa voluta dal presidente europeo Sergey Soloveychik per unire sport, famiglia, vacanza e studio tecnico’. Questo il commento sugli Europei di kata a Capodistria del Maestro Pierluigi Comino, esperto IJF e, in quest’occasione reporter d’eccezione. L’Italia dunque, ha fatto sentire anche questa volta la sua voce, con le medaglie d’oro nell’Open di Mauro Collini-Tommaso Rondinini (Nage no kata) e Stefano Proietti-Alessandro Varazi (Katame no kata), che ha visto piazzarsi al terzo posto l’altra coppia italiana composta da Andrea Fregnan e Pietro Corcioni. L’Open per gli azzurri ha portato anche le medaglie d’argento di Giovanni ed Angelica Tarabelli nel Ju No kata e di Ubaldo Volpi e Maurizio Calderini nel Kodokan Goshin Jutsu. Un successo complessivo che è stato completato dai risultati ottenuti nell’European Cup che ha registrato il secondo posto di Federico Gritti e Francesco Gritti nel Nage no kata, e quello di Gavino Piredda e Monica Piredda nel Koshiki no kata.

Campionato d’Europa Open

Nage no kata

1) Mauro Collini-Tommaso Rondinini (ITA); 2) Iulian Surla-Aurelian Fleisz (ROU); 3) Fabrice Cardia-Ludovic Germa (FRA)

Katame no kata

1) Stefano Proietti-Alessandro Varazi (ITA); 2) Nicolas Gilon-Jean Philippe Gilon (BEL); 3) Andrea Fregnan-Pietro Corcioni (ITA)

Ju No kata

1) Wolfgang Dax Romswinkel-Ursula Loosen (GER); 2) Giovanni Tarabelli-Angelica Tarabelli (ITA); 3) Alina Zaharia-Simona Alina Cheru (ROU)

Kime no kata

1) Michel Jeuffroy-Laurent Jeuffroy (FRA); 2) Gregory Marques-Stephane Bega (FRA); 3) Miguel Angel Vicens Siquier-Antoni Vicens Siquier (ESP)

Goshin Jutsu

1) Pedro Marcos Rodriguez-Antoni Obrador Mas (ESP); 2) Ubaldo Volpi-Maurizio Calderini (ITA); 3) Pedro Goncalves-Paulo Moreira (POR)

Kata European Cup

Nage no kata3G

1) Emilie Arnal-Jessie Vinette (FRA); 2) Federico Gritti-Francesco Gritti (ITA); 3) Immo Schmidt-Hendrick Schmidt (GER)

Katame no kata

1) Evan Couderc-Julien Couderc (FRA); 2) Luka Plaznik-Zan Gostencnik (SLO); 3) Lucija Zunic-Katija Zunic (CRO)

Koshiki no kata

1) Peter Wibberg-Sebastian Neihaus (GER); 2) Gavino Piredda-Monica Piredda (ITA)

Judo Show

1) Larry Maes-Yohann Maes-Nenjamin Heinen-Maxime Heine