Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

È Lombardo lo junior ‘perfetto’ 2018: “Promesso! A Minsk vi faremo divertire!

images/2019/large/20190603_MLombardo.jpg

Se il 2018 di Manuel Lombardo era già stato incorniciato dai risultati ottenuti, il prestigioso (e nuovo) riconoscimento che l’Unione Europea Judo ha ritenuto di attribuirgli giunge, piacevolmente inaspettato, a completamento dell’opera: miglior U21 europeo dell’anno! Nove gare internazionali, quattro medaglie d’oro (Europei e Mondiali Junior, Giochi del Mediterraneo e Leibnitz) ed una di bronzo (Open a Oberwart), alle quali si aggiungono i campionati italiani assoluto (terzo) e junior (primo). Poi è arrivato anche il doppio wazari a Hifumi Abe, secondo turno del Grand Slam a Parigi, ma quello è accaduto nel 2019. Ad ogni modo, il 2018 di Manuel Lombardo è stato straordinario e più di qualsiasi altro parametro, lo si legge attraverso la percentuale di sconfitte: 6 su 42 incontri disputati e maturate soltanto in gare senior. Manuel quindi, ha chiuso l’anno da junior imbattuto.

“Per me, questo è un grande riconoscimento da parte dell’EJU – ha detto Lombardo - al pari di aver vinto una medaglia importante. La soddisfazione è la stessa! Sì, è vero, il mio 2018 è stato fantastico, come junior è stato perfetto... ed ora grazie all’EJU, lo è ancora di più. In questo 2019, come senior, sarà sicuramente più difficile fare ugualmente bene, ma l’obiettivo è quello ed in questi primi mesi ho già dimostrato a me stesso di essere in grado di farlo! L’obiettivo, a questo punto, è dare conferme vincendo le medaglie pesanti da senior, e questo riconoscimento dell’EJU a ridosso dei Giochi Europei a Minsk mi offre la carica giusta per affrontare gli allenamenti ad Ostia in vista della gara! Approfitto di quest’opportunità anche per ringraziare tutte le persone che mi stanno vicino e fanno il tifo per me e per tutta la nazionale! Sono sicuro d’interpretare il pensiero di tutti promettendo il massimo impegno, statene certi, a Minsk daremo il massimo anche per farvi divertire!”.