Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Training camp a Tashkent, Parlati “Sono contento, ma oggi riprendo a lavorare forte!”

images/large/20210308_Tashkent_TC.jpg

Lunedì è stata giornata di riposo per tutti, ma da questa mattina a Tashkent si ritorna sul tatami. Salutati i compagni di squadra già rientrati in Italia, lasciata sul comodino la medaglia d’oro conquistata da poco, Christian Parlati assieme a Fabio Basile, Giovanni Esposito, Antonio Esposito e Nicholas Mungai si sono rimessi al lavoro senza esitazioni. “Siamo rimasti a Tashkent con la prima squadra per il training camp fino a domenica 14, -ha detto il coach Francesco Bruyere- ci sono Christian Parlati, Giovanni ed Antonio Esposito, Fabio Basile e Nicholas Mungai. Con noi altre dieci nazioni, fra le altre Ucraina, Svizzera, Azerbaigian, Grecia, Mongolia, insomma c’è molta gente. Ieri abbiamo riposato, solo un po’ di preparazione atletica per staccare dalla gara e da oggi si fa judo e prepariamo le prossime gare che per qualcuno sarà Tbilisi e per qualcun altro Antalya”. La voce di Christian Parlati è pacata ed alla domanda su come ci si sente dopo una vittoria esaltante come quella ottenuta sabato scorso ha risposto: “La gara per me è finita sabato ed ora sto guardando i miei nuovi obiettivi, comunque sono molto contento per com’è andata. Anche se da oggi ricomincio ad allenarmi forte. Sono molto stanco, ma ci sono ancora tanti obiettivi da raggiungere”. Manuel Lombardo invece, è rimasto a casa dove continua ad allenarsi ed a lui abbiamo chiesto cos’ha visto nella gara dei 66 kg a Tashkent oltre al pensiero sull’oro di Christian. “Tutto prosegue bene -ha detto Manuel Lombardo- mi sto allenando per farmi trovare pronto quando tornerò. Anche a Tashkent i 66 kg hanno fatto vedere una categoria con molta gente forte, anche se nulla di nuovo è emerso. Su Christian potrei dire molte cose, però ha già detto tutto lui. Con i fatti. A Roma, come anche i suoi avversari, sappiamo tutti quanto sia forte quando è in giornata. Penso che presente e futuro siano suoi, vincerà tornei ancora più importanti”.

Altre News