Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/medium/Nazionale_junior.JPG
Judo

L'Italia junior ai Mondiali a Olbia

Dal 6 al 10 ottobre si sono svolti i Campionati Mondiali junior di judo a Olbia, dal 6 al 9 era la gara individuale mentre il 10 era la gara a squadre miste (pesi femminili -57; -70 e +70 kg, pesi maschili -73; -90 e +90 kg).
 
Gli atleti azzurri erano: Asia Avanzato e Assunta Scutto (-48 kg), Giulia Carnà e Ylenia Monacò, Federica Silveri (-52 kg), Carlotta Avanzato e Veronica Toniolo (-57 kg), Sara Lisciani e Antonietta Palumbo (-63 kg), Cecilia Betemps e Martina Esposito (-70 kg), Carolina Mengucci (-78 kg), Erica Simonetti e Asya Tavano (+78 kg), Simone Aversa e Giuseppe De Tullio (-60 kg), Alexandru Comerzan, unico atleta lombardo convocato alla gara, e Samuel Salvo (-66 kg), Luigi Centracchio e Vincenzo Pelligra (-73 kg), Bright Maddaloni Nosa e Leonardo Piccolo (-81 kg), Riccardo Bertolini (-90 kg), Daniele Accogli e Jean Carletti (-100 kg) e Lorenzo Rossi e Lorenzo Turini (+100 kg).

Si sono aggiunte le wild cards con Francesca Cara (-57 kg), Nicolò Cadoni (-60 kg), Marco Battino (-73 kg), Matteo Virgilio (-81 kg), Davide Cossu (-90 kg), mentre per la gara a squadre si è unito Alessio Galasso (-90 kg).

Nella gara individuale l'Italia ha conquistato il 6° posto grazie alla medaglia d’oro con Assunta Scutto (-48 kg), alla medaglia d’argento con Giulia Carna (- 52 kg) e alle due medaglie di bronzo con Asia Avanzato (-48 kg) e Luigi Centracchio (-73 kg), oltre ai due quinti posti con Veronica Toniolo (-57 kg) e Bright Maddaloni Nosa (-81 kg) e ai due settimi posti con Martina Esposito (-70 kg) e Vincenzo Pelligra (-73 kg).

Classifica

  1. Georgia (4-0-1-0-2)
  2. Russia  (2-2-2-2-2)
  3. Francia (2-0-5-4-3)

L’Italia si è classificata al sesto posto (1-1-2-2-2).

 

Nella gara a squadre mista c'erano 14 nazioni: Brasile, Francia, Germania, India, Italia, Kazakistan, Kenya, Paesi Bassi, Russia, Tunisia, Turchia, Ucraina, Ungheria, Uzbekistan. 

L'Italia ha ottenuto un settimo posto grazie alla vittoria sul Kazakistan per 4-1 (punti di: Asya Tavano +70 kg, Lorenzo Rossi +90 kg, Carlotta Avanzato -57 kg e Martina Esposito -70 kg), ma poi ha dovuto cedere alla Turchia per 4-1 (punto di Martina Esposito -70 kg) dove c'è stato purtroppo l'infortunio di Vincenzo Pelligra, e ai ripescaggi ha perso contro l'Ucraina per 4-2 (punti di: Carlotta Avanzato -57 kg e Luigi Centracchio -73 kg).

Classifica gara a squadre miste

  1. Russia
  2. Francia
  3. Germania e Turchia

L’Italia è arrivata settima.