Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/Judo/2019/medium/2019_prosdocimo_europeancupjuniorberlino.jpeg
Judo

Berlino amara per Prosdocimo, ma si pensa già all’Europeo

L'European Cup Juniores di Berlino, considerata una delle più dure del circuito, non è andata proprio come sperava Mattia Prosdocimo.

L’atleta del Judo Vittorio Veneto non è riuscito a conquistare il podio ma non ha di certo sfigurato tra i migliori juniores del panorama internazionale nei -73kg.

Partito come testa di serie, salta il primo turno e al secondo trova ad attenderlo il tedesco Niklas Schummel, che viene inchiodato a terra in osae-komi in meno di un minuto. Prosdocimo supera anche il terzo turno battendo il rumeno Adrian Sulca con un ippon di ippon seoi-nage in 1’48”. L’incontro successivo è un minuto e mezzo d’azione pura. Il georgiano Lebani Ebelashvili marca subito un waza-ari di uchi-mata, al quale il valdobbiadenese risponde repentinamente con un altro uchi-mata riportandosi in parità; questo tuttavia non basta e dopo poco il georgiano fa segnare il punto decisivo chiudendogli strada verso la parte alta della classifica.

“La gara era di alto livello, – commenta Prosdocimo subito dopo la gara - oggi non ero al massimo, penso però che su 4 European Cup che ho fatto quest'anno, questa è l'unica che non ho portato a termine con una medaglia! Mi spiace molto perché si poteva arrivare più in fondo. Ora una settimana di stop e poi mi concentro bene per gli Europei”.

La settimana di riposo partirà da mercoledì in quanto Prosdocimo in questi giorni si fermerà a Berlino insieme alla Nazionale per partecipare al training camp.

Al termine delle due giornate di gara l’Italia conquista un argento con Kenny Bedel ( -81kg) e tre bronzi con Alessandro Aramu (-60kg), Martina Castagnola (-52kg) e Arianna Conti (-78kg), piazzandosi al decimo posto della classifica per Nazioni.

I tabelloni e le classifiche complete sono disponibili su www.ippon.org.