Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/Lotta/2019_lotta/medium/20190204_AnnaDeMArchi.jpeg
Lotta

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI E CADETTI LOTTA

Weekend positivo quello del 2 e 3 Febbraio per le compagini venete di Lotta.
Ad Ostia si sono infatti svolti i Campionati Italiani assoluti di Lotta Grecoromana e i Campionati Italiani Cadetti di Lotta Grecoromana e Femminile.
Tre le società che hanno presentato i propri atleti e le proprie atlete, CUS Padova, Umberto I° Vicenza e Polisportiva Santa Bona Treviso e ben tre le medaglie di bronzo tornate nelle terre serenissime.
Prova maiuscola del padovano Paolo Serci, in bronzo nei 60kg assoluti e sconfitto solamente da Jacopo Sandron, recente bronzo europeo.
La categoria 67kg ha visto l’exploit di Eugenio Calsamiglia, dell’Umberto I Vicenza, giunto al bronzo dopo essere stato fermato ai punti dal roveretano Manea, già probabile olimpico in passato.
Per la rassegna dei cadetti, un bronzo da Anna De Marchi della Polisportiva Santa Bona di Treviso nella 73kg femminile.
Soddisfatto il vice-presidente regionale Davide Gastaldon, presente alla rassegna iridata: “Il divario con le migliori regioni di Italia è ancora ampio, soprattutto in termini di numeri e società, ma la scuola veneta si conferma di primissimo piano sia tra i giovanissimi che tra i senior. Ora avanti tutta con i progetti nelle scuole e con il reclutamento di nuovi atleti, solo aumentando la base degli iscritti nelle nostra palestre potremmo mirare in futuro a competere con regioni storiche come l’emilia, la sicilia e il piemonte.”

20190204 PaoloSerci  20190204 SerciCalsamiglia