Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/karate/medium/melissa.png
Karate

CAMPIONATO ITALIANO KATA INDIVIDUALE: ESPERIENZA POSITIVA

Gli atleti veneti sono appena rientrati dal Campionato Italiano di Kata individuale svoltosi ad Ostia presso il Palafijlkam nel lungo fine settimana appena trascorso.

E’ stata una gara durissima che ha messo a dura prova la complessa macchina organizzativa federale. Non si sono registrati, purtroppo, molti risultati per i nostri giovani che si sono guadagnati la finale nazionale dopo la selezione regionale svoltasi a Longarone il 27 giugno scorso ma in ogni caso è stata un’esperienza positiva per molti di loro che hanno affrontato un campionato italiano per la prima volta.

I tecnici hanno potuto testare i loro atleti e soprattutto la nuova metodologia di valutazione che utilizza come metro di misura il punteggio tra gruppi di atleti e non più lo scontro diretto tra due concorrenti.

Il lavoro da fare è ancora molto, per tutti, atleti, tecnici ed ufficiali di gara ai quali spetta l’arduo compito di valutare le prestazioni con parametri oggettivi e trasparenza.

Auspichiamo che in questo percorso i futuri responsabili nazionali delle commissioni insegnanti tecnici e ufficiali di gara possano trovare un modo comune di operare, affinchè tecnici ed ufficiali di gara possano crescere insieme, consentendo che i primi comprendano correttamente i criteri di applicazione del regolamento WKF e i secondi siano in grado di esprimere i loro giudizi con uniformità e coerenza.

L’unica medaglia che registriamo è quella di bronzo conquistata da MELISSA VERDONE nella categoria Cadette Femminile, atleta ancora tesserata con il Karate Trento ma attualmente allenata dai tecnici di Asi Karate Veneto, Stefano Valotto e Francesca Reale, i quali hanno raccolto la sfida di seguire la giovane e promettente atleta trentina.

Melissa, dopo l’importante argento conquistato a Porec alla Youth League, oltre al bronzo nella sua categoria di poco sfiora il podio anche nella categoria Juniores, fermandosi al 5.o posto.

Quinti posti anche per GIACOMO FILIPPO TURCATO, atleta del Vedelago Karate Club nella categoria Esordienti Maschile ed ELENA ROVERSI nell’Assoluto Femminile, atleta del Master Rapid ma venetissima ed allenata dal padre M.o Mario Roversi.

Mattia Busato, l’atleta veneto in forza al G.S. Esercito, si riconferma campione italiano assoluto nella specialità e questa prova è stata l’ultima prova prima della gara delle gare, le Olimpiadi di Tokyo!

Breve periodo di recupero per gli atleti specialisti del Kata e ripartirà subito dopo le Olimpiadi per le nuove sfide della prossima stagione.