Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/medium/20190601_Cluj_48_Milani.jpg
Judo

Budapest day 1 e Francesca Milani conquista il pass per Tokyo

Francesca Milani è qualificata per le Olimpiadi a Tokyo. È questo il primo riscontro importante riportato dalla squadra azzurra ai campionati mondiali iniziati oggi a Budapest. Nella prima delle otto giornate di gare sono salite sui tatami della Laszlo Papp Sports Arena gli atleti delle categorie più leggere, 60 maschili e 48 femminili, e per l’Italia hanno gareggiato nei 48 kg Francesca Milani, che ha ottenuto due vittorie su Senturk (Tur), Bedioui (Tun) ed è stata sconfitta da Wakana Koga (Jpn), poi argento, e Francesca Giorda, che è stata sconfitta dalla cilena Vargas Ley.

“Sono molto soddisfatta di tutto il percorso fatto negli ultimi mesi, dei risultati ottenuti e quindi di aver ottenuto il pass per Tokyo. -ha detto Francesca Milani- Se ripenso ai mesi scorsi non mi sarei mai aspettata tutto questo, non perché non credessi in me ma perché le possibilità erano ridotte e non c’era modo di sbagliare e tutto quello che avrei dovuto fare doveva essere fatto o bene o bene! Detto questo devo anche ringraziare chi ha creduto in me, permettendomi di partecipare ai Grand Slam fatti, senza questa possibilità adesso staremo parlando di altro. Oggi ho sentito un po’ di stanchezza fisica dovuta a tutto il percorso fatto fino ad ora e quindi sono consapevole degli errori commessi per distrazione e forse poca concentrazione! Adesso, come prima, l’unico obiettivo è l’Olimpiade, e darò tutta me stessa per concludere in bellezza questo quadriennio. Grazie a tutti quelli che ogni giorno mi sostengono e credono in me dandomi una forza pazzesca e niente.... ci vediamo a TOKYO!”.

“È stata una gara molto complicata a livello mentale per Francy Giorda -è stato invece il commento di Francesco Bruyere, che oggi ha seguito la gara di Francesca Giorda- il peso di dover arrivare in finale per sorpassare la sua compagna di squadra e ottenere il pass olimpico non l’ha sicuramente aiutata. Per quanto riguarda l’incontro era ovviamente alla sua portata, ma la cilena è stata brava a metterla sulla confusione e Francy non è riuscita ha trovare la chiave per chiudere a suo favore. Detto questo, Francesca ha avuto in questi anni grandissimi problemi alla schiena che è riuscita a tamponare grazie ad una grande costanza e professionalità nel lavoro, ha fatto un enorme salto di qualità ed essere qui oggi tra le qualificate olimpiche a giocarsi un pass è davvero qualcosa di eccezionale. Brava davvero e grazie”.

A seguire la gara di Francesca Milani invece, è stato coach Dario Romano, che l’ha commentata così: “Francesca è arrivata provata dalle numerose competizioni che ha dovuto affrontare in breve tempo ed era già da un po’ di giorni che lamentava affaticamento. Abbiamo anche adeguato il lavoro in corso per metterla in una condizione ottimale, ma nonostante oggi abbia dato tutta sé stessa, non è bastato. Sicuramente in questi ultimi mesi ha preso coscienza che a Tokyo potrà giocarcela con tutte indistintamente e sono certo che ci farà divertire. Grande rispetto merita il percorso di Francesca Giorda per la tenacia il coraggio e la lealtà con la quale si è battuta in questi mesi!”.

20210606 FGiordaFMilani2Si è conclusa dunque con un applauso unanime per le due Francesca dei 48 kg la prima giornata di questi campionati del mondo, ma anche con l’abbraccio fra le due atlete che è stato “catturato” dall’attenzione e dalla sensibilità di Odette Giuffrida, che a Budapest è presente per osservare i 52 kg, ma anche per supportare la squadra. “Sono speciali queste due ragazze -ha detto Odette spiegando perché ha scattato due foto- e per me questo gesto vale più di qualsiasi cosa. Finita la gara -ha spiegato Odette- stavo andando a pranzare assieme a Francesca Giorda e, ad un tratto, non la trovo più. Mi sono girata e stava abbracciando Francesca Milani. Non ho resistito e ho scattato una foto. Quando l'ho vista, con le lacrime agli occhi, mi ha detto: Ovviamente sto male perché non parto, ma comunque sono felice che dall'altra parte ci sia una persona come lei. Per me questo dice tutto e vale molto di più di ogni medaglia”. Lunedì a Budapest sarà il day 2 per questi campionati mondiali che attendono gli atleti dei 66 kg con Manuel Lombardo che parte da testa di serie numero 1 e le atlete dei 52 kg, con Odette Giuffrida che, viceversa, la gara se la guarda e se la studia dalla sua posizione privilegiata di numero 4 al mondo.

Classifiche prima giornata

48: 1. Natsumi Tsunoda (Jpn), 2. Wakana Koga (Jpn), 3. Julia Figueroa (Esp) e Urantsetseg Munkhbat (Mgl)

60: 1. Yago Abuladze (RJF), 2. Gusman Kyrgyzbayev (Kaz), 3. Francisco Garrigos (Esp) e Karamat Huseynov (Aze)