Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2021/medium/19062021MatteoPribaz.jpg
Judo

Matteo Pribaz colora di bronzo la prima giornata alle Finali di Lignano

Arriva a metà giornata la prima medaglia FVG alle Finali Nazionali Seniores che si stanno svolgendo questo fine settimana nel palazzetto del Bella Italia Village di Lignano. A conquistarla il triestino Matteo Pribaz, portacolori del DLF Yama Arashi Udine, nella categoria dei – 60 kg.
Una medaglia cercata con determinazione e perseveranza da tutta una vita e ora finalmente raccolta, con emozione e trasporto, proprio nella Regione di appartenenza.
Quattro gli incontri disputati da Pribaz per raggiungere questo risultato: il primo vinto di waza ari con Gabriele Mazzetti (Marassi Judo); il secondo contro Alessandro Del Re (Akiyama), sconfitto con un doppio waza ari; lo stop arriva al terzo incontro, disputato col vincitore della categoria, Angelo Lanzafame (Titania Judo) , che spedisce l’atleta triestino ai recuperi, dove Pribaz chiude la gara con un altro waza ari, ai danni di Niccolò Perini (X2 Spoleto SSD), ultimo avversario di giornata.

“Sono felice!” esclama a caldo Pribaz, col sorriso a stento trattenuto dalla mascherina posta sul viso. “Questo è il risultato più importante della mia carriera agonistica e ci tenevo tantissimo a conquistarlo!”

Il cambiamento rispetto ad altre gare analoghe? L’aiuto è arrivato da una persona molto vicina a Matteo, la sorella Samantha, psicologa sportiva. “Mia sorella mi ha aiutato a visualizzare la gara in un modo inedito, eliminando quei momenti di tensione eccessiva che mi avevano sempre impedito di concentrarmi e gestire la gara come volevo. Ecco, oggi ho combattuto come desideravo e sono riuscito a esprimermi al massimo. Dedico questa vittoria alla mia famiglia, che mi ha sempre sostenuto”.

Settimo posto per Luca Pigozzo (San Vito Pordenone), mentre nessun piazzamento per gli altri due atleti in gara, Gino Gian Marco Stefanel e Boris Gubiani, entrambi del Kuroki Tarcento.

Una gara di certo particolare per tutti quella di oggi, dettata dalle regole anti Covid, da igienizzazione e distanziamento, dall’assenza di pubblico - che, nelle parole di uno degli Ufficiali di Gara presenti, toglie quella sensazione di adrenalina che dà più pepe al contesto –, ma non per questo meno intensa ed emozionante. Il distanziamento fisico e le normative sanitarie sono state rispettate, senza che ciò inficiasse il piacere di ritrovarsi insieme dal vivo a vivere un evento sportivo guardandosi finalmente negli occhi.

Soddisfatto di questa prima giornata anche il neo Presidente del Settore Judo FVG, Andrea Piccinini: “L’organizzazione, al solito è perfetta, il Bella Italia di Lignano è una struttura meravigliosa! Ciò che mi inorgoglisce è che l’ottima organizzazione è frutto della collaborazione volontaria di varie società FVG, un segno molto forte di unità, coesione e voglia di ripartire insieme”.

Nella classifica Società a farla da padrone l'Akiyama di Torino, seguito da Pro Recco e Kyu Shin Do Kai Parma.

Appuntamento dunque a domani con le classi femminili, che si daranno battaglia sul tatami a partire dalle 9.30.

  pdf RISULTATI MASCHILI SENIORES 2021 (300 KB)