Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/medium/20181020_CancunITA_F.jpg
Judo

Judo - Calato il sipario a Cancun sui Mondiali Master, 9 medaglie per l'Italia

Si è chiusa la rassegna dei Mondiali dedicata alle classi Master svoltesi a Cancun nella scorsa settimana, con gli azzurri che hanno conquistato 9 medaglie complessive e piazzando l'Italia al settimo posto nel medagliere finale dietro Brasile, Francia, Germania, Giappone, Russia e Stati Uniti. 

Sono stati 31 i judoka italiani che hanno raggiunto la località messicana con la voglia di mettersi in gioco e misurarsi nel campionato del mondo, tutti sotto la vigile guida del responsabile Giuseppe Macrì. 

"Purtroppo c'è stata una bassa partecipazione della parte europea - segnala la consigliera federale Maria Grazia Perrucci presente a Cancun per la direzione dello streaming - trovandoci comunque nel continente americano e in una zona non propriamente alla portata economica di tutti. Nonostante tutto, comunque, i 'ragazzi' sono stati contenti della manifestazione e l'Italia ha presentato un bel gruppo in gara."

Tre sono stati gli ori, quattro gli argenti e due i bronzi conquistati dalla compagine azzurra. Al primo posto si sono classificati Francesco Degortes, nei 60 kg M1, Aurora Calamo nei 70 kg F6 ed Elen Merelli nei 57 kg F2, al secondo Sergio Valli nei 66 kg M7, Raimondo Degortes nei 66 kg M1, Enrica Cattai nei 57 kg F6 e Rosanna Dell’Accio nei 52 kg F2 e infine al terzo Giovanni Battaglia nei 66 kg M9 e Fernando Marverti negli 81 kg M5.

“Abbiamo chiuso in bellezza anche quest’edizione del mondiale – ha commentato il responsabile dei Master azzurri Giuseppe Macrì – le donne impegnate nell'ultima giornata di gare hanno completato un impegno complessivo lodevole. Per l’Italia hanno gareggiato anche Alessandro Zattiero, residente in Canada, nei kg 81 e Gianni La Piccirella, residente in Francia, nei kg 66. Tutti i nostri hanno saputo dare dimostrazione del buon livello raggiunto e complessivamente abbiamo disputato un ottimo mondiale, la partenza è stata in salita, ma la chiusura ci ha lasciati tutti soddisfatti”.