Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/medium/podio.jpg
Judo

Buona partecipazione al Gran Prix di Kata di Giaveno

Si è concluso il Gran Prix “Città di Giaveno” in memoria del maestro Sugiyama, primo appuntamento del kata italiano. Buona partecipazione, con circa 50 coppie in gara distribuite tra il Gran Prix e il Criterium Nazionale. Record di partecipazione nel Ju No Kata con l’esibizione di 19 coppie, di cui due svizzere e una francese.

Per la delegazione friulana sono saliti sul terzo gradino del podio dell’Koshiki No Kata Cristiana Pallavicino (Yama Arashi) e Alfredo Sacilotto (Kuoki Tarcento) al loro esordio, quarti poi nel'Itzutzu No Kata. Buona prova anche per le esordienti, sia in termini di età che come coppia di kata, di Michelle Londero e Anna Coradazzi (Kuroki Tarcento), che hanno chiuso none con 301.50 punti, centrando l’obiettivo che si erano prefissate. Non all’altezza dei loro standard la prova di Massimo Cester (Skorpion Pordenone) e Davide Mauri (Kuroki Tarcento) che ha così commentato al termine della gara “obiettivamente abbiamo fatto una pessima gara. Non era giornata, succede”.

Risultati del Gran Prix: nel Nage No Kata si confermano saldamente al primo posto Collini-Rondinini, seguiti dalle coppie Rizzo-Rizzo e Franza-Gianoglio; nel Katame No Kata altra conferma con la vittoria di Fregnan-Crocioni, ma a sorpresa la coppia friulana Cester-Mauri finisce ai piedi del podio (seppur con lo stesso punteggio dei terzi classificati), che è stato occupato da Dorigo-Dorigo e Chiara-Corvetti; nel Ju No Kata a sorpresa vince la coppia Calugi-Calugi sulla coppia Tarabelli-Tarabelli, anche se le due coppie hanno totalizzato lo stesso punteggio, terzi Mandracci-Enriore; nel Kodokan Goshin Jutsu si registra il ritorno, con vittoria, di Volpi-Calderini, seguiti da Placidi-Placidi e Cesario-Bondi; infine nel Kime No Kata vittoria per Ferretti-Gianni Contini, che sono arrivati davanti a Tommasi-Gainelli e Sella-Rizzi.

Nel Criterium Nazionale vittorie per: Giust-Magni, Parma-Fumarola, Bugo-Bruni, Cazzola-Coppola, Ferretti-Luceri e Pacobelli-Benatti nel Randori No Kata.

Infine, nei due kata avanzati, vittoria sia nell’Itzuzu No Kata che nel Koshiki No Kata per Collini, in coppia rispettivamente con Rondinini e Bondi.

Tutti i risultati: Kata_Giaveno_2019.pdf

(foto podio del Koshiki No Kata, con il terzo posto di Pallavicino-Sacilotto)