Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/medium/EJU-Junior-European-Judo-Cup-Lignano-2018-04-07-Erika-Zucchiatti-309420.jpg
Judo

Fra Lignano, Teplice ed Antalya, fame di medaglie per 200 italiani

EJU Junior European Judo Cup Lignano 2018 04 07 Erika Zucchiatti 309228Lignano: 125, Teplice: 56, Antalya: 15. Sono numeri che indicano gli atleti italiani che saranno impegnati fra domani e domenica nelle European Cup juniores, cadetti e nel Grand Prix in Turchia. Quasi duecento atleti, che in un week end di aprile, lottano sui tatami internazionali animati dall’ambizione di migliorarsi, costituiscono la fotografia più bella del judo italiano. A Lignano, per l’European Cup Junior/37° Trofeo Tarcento in programma sabato e domenica nel PalaBella Italia, sono 651 gli atleti iscritti, 36 le nazioni rappresentate e “se l'anno scorso abbiamo avuto 604 partecipanti – ha detto Stefano Stefanel, fondatore del Judo Kuroki e ideatore del Trofeo Tarcento nel lontano 1982 – in quest’occasione il numero degli atleti potrebbe incrementare, ma non siamo alla ricerca dei numeri, bensì della qualità. Ed anche se il blocco delle nazioni rimane stabile, è sulla qualità degli atleti che si gioca la partita più avvincente e speriamo che fra questi juniores in gara sabato e domenica ci possano essere anche i protagonisti della future olimpiadi. Per il momento noi ci consideriamo soddisfatti ed auspichiamo possa essere una gara molto competitiva e di alto livello”. Dei nove italiani che salirono sul podio l’anno scorso, sei cercano una conferma protagonisti, si tratta di Martina Esposito (70), Anna Fortunio (78), Edoardo Mella (66), Mattia Prosdocimo (73), Kenny Bedel (81), Lorenzo Agro Sylvain (+100), che si piazzarono tutti al terzo posto. Le altre medaglie, per la cronaca, le vinsero Alice Bellandi (oro, 70), Nadia Simeoli (argento, 63), Matteo Mazzi (argento, 73). Tenuto conto dell’importante numero di atleti in gara, l’organizzazione ha modificato l’orario d’inizio della giornata di sabato, anticipandolo alle 9. Elenchi completi: clicca Qui.

Teplice. Dagli U21 agli U18 con l’European Cadet Cupa a Teplice, con 793 atleti di 33 nazioni impegnati nelle gare in programma sabato e domenica. Ben 56 gli atleti italiani iscritti, 36 nelle categorie maschili, 20 in quelle femminili. Elenchi completi: clicca Qui.

Antalya. Sono quindici infine, gli atleti che da domani partecipano al Grand Prix ad Antalya che, con 533 atleti di 78 nazioni, si prospetta particolarmente impegnativo, uno stimolo irresistibile per Matteo Piras, Elios Manzi (66), Giovanni Esposito, Rene Villanello (73), Christian Parlati, Andrea Regis (81), Domenico Di Guida, Lorenzo Rigano (90), Luca Ardizio, Federico Cavanna (100), Carola Paissoni (70), Melora Rosetta, Linda Politi (78), Eleonora Geri, Elisa Marchiò (+78). Elenchi completi: clicca Qui.

Judo FVG. Se 200 sono in totale gli italiani alla cerca della medaglia in queste tre competizioni, 12 sono gli atleti FVG presenti sui tatami di queste rassegne: a Lignano saranno presenti Kail Basset (Dojo Sacile), Francesco Cargnelutti (Yama Arashi), Lorenzo Coceancigh (Yama Arashi), Kenny Bedel (Polisportiva Villanova), Michele Comuzzi (Sport Team Udine), Francesco Sanapo (Polisportiva Villanova), Elisa Toniolo (SGT) e Betty Vuk (Judo Tolmezzo); a Teplice un tris femminile con Emma Stoppari (SGT), Giulia Italia De Luca (SGT) e Asya Tavano (Sport Team Udine); infine ad Antalya ci sarà la triestina Elisa Marchiò.