Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Otto judoka FVG disposti a mettersi in gioco hanno frequentato un allenamento full-time presso il C.S. Fiamme Gialle, dal 1 al 4 luglio scorsi. Grazie all’opportunità fornita dal Corpo e al supporto di Fijlkam Judo FVG, i nostri atleti hanno potuto seguire una serie di allenamenti riservati alle categorie junior/senior presso gli impianti romani dell’Infernetto.

IMG 3704 copiaLe diverse sessioni hanno registrato la presenza di numerosi tecnici e atleti dei gruppi sportivi di Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia di Stato oltre che di diverse altre società sportive. Sotto lo sguardo di osservatori d’eccezione come Ezio Gamba e Sandro Rosati, i registi dell’evento Ylenia Scapin e Antonio Ciano hanno sapientemente condotto le diverse sedute di allenamento, che l’arsura del periodo ha reso ancor più impegnative. Ne è conseguita un’esperienza intensa che i ragazzi hanno vissuto con impegno ed entusiasmo, comprendendo quanta fatica e professionalità richieda lo sport di alto livello.

Le impressioni raccolte sulla strada del rientro: Matteo Pribaz: “Questo stage mi ha fatto capire che bisogna continuare a migliorare, sempre”; Francesco Cargnelutti: “Bella esperienza, e il divertimento non è mancato!”; Nicolae Bologa: “Giornate intense, un’ottima occasione per allenarsi con atleti di alto livello”; Laura Scano: “Bello, molti randori con professionisti. Qui bisogna tornare”; Marvin Bedel: “Un’esperienza che incoraggia a proseguire”; Francesco Sanapo: “Interessante allenarsi e vivere come uno del gruppo sportivo”; Kail Basset: “Una bella opportunità, ho capito che sono sulla buona strada”; Kenny Bedel: “Esperienza positiva oltre che per il lato tecnico, per il consolidamento del gruppo e il divertimento”.