Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/2019/medium/20170218_Roma_MMedves.jpg
Judo

Grand Prix di Budapest: prima giornata a bocca asciutta per gli Azzurri

Budapest, 12 luglio 2019 - Una prima giornata poco gratificante quellla che ha visto competere gli Azzurri al Grand Prix ungherese in programma a partire da oggi a Budapest. Nessuno degli atleti nazionali è infatti riuscito a raggiungere i final block, fermandosi alle fasi eliminatorie. 
Non ha saputo sfruttare fino in fondo degli apprezzabili attacchi di uchi mata Francesca Giorda, che nei 48 kg è stata beffata dalla giapponese Tonaki che, proprio su uno di questi attacchi ha colto il tempo perfetto per un gaeshi che le è valso l'ippon.
Destino analogo per Martina Lo Giudice che nei 52 kg è stata sconfitta dalla cinese Lu con un ko soto gake concluso poi con un ippon di Ude hishigi juji gatame.

Era partito bene Elios Manzi, al suo esordio nei 60 kg: vinto il primo incontro per waza ari di morote contro l'appartenente al Refugee Olimpic Team Akkash, ha subito nel combattimento successivo un waza ari di ko uchi gari dal koreano Lee. 
Peccato anche per Matteo Medves che, dopo aver dominato l'incontro con il bulgaro Temelkov si è fatto cogliere da un makikomi che è valso waza ari all'avversario, senza che l'atleta friulano riuscisse a replicare. 
“Buono l’atteggiamento dei ragazzi sul tatami – ha commentato Francesco Bruyere - chiediamo sempre loro di non risparmiarsi, di provare e di rischiare e, puntualmente, rispondono bene. Senza paure affrontano atleti di altissimo livello come nel caso di Giorda. Siamo contenti di aver ritrovato Manzi in questa categoria. Come sempre ha mostrato il suo talento e anche un’ottima condizione fisica. Un Arbitraggio molto discutibile oggi ha fermato la sua corsa, ma nessun problema, lui è un cavallo di razza e lo vedremo all’arrivo”.
Domani sarà il turno dei pesi medi, sempre a partire dalle ore 10.00. 

Classifiche 1^ giornata

48: 1) Funa Tonaki (Jpn), 2) Distria Krasniqi (Kos), Julia Figueroa (Esp) e Maryna Cherniak (Ukr)

52: 1) Chishima Maeda (Jpn), 2) Fabienne Kocher (Sui), 3) Andreea Chitu (Rou) e Ana Perez Box (Esp)

57: 1) Rafaela Silva (Bra), 2) Nora Gjakova (Kos), 3) Sabrina Filzmoser (Aut) e Hedvig Karakas (Hun)

60: 1) Yeldos Smetov (Kaz), 2) Boldbaatar Ganbat (Mgl), 3) Yang Yung Wei (Tpe) e Tornike Tsjakadoea (Ned)

66: 1) Kherlen Ganbold (Mgl), 2) Yeldos Zhumakanov (Kaz), 3) Mikhail Puliaev (Rus) e Shakhram Akhadov (Uzb)