Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/gruppo.jpg
Judo

Lignano day 2: tutti con Lombardo, Medves e Giuffrida!

È stata un’altra giornata di allenamenti intensi e approfondimenti tecnici di livello quella che si è aperta oggi al Palazzetto di Lignano dove si sta svolgendo lo stage FIJLKAM.

La mattinata è iniziata con l’emozione di un padre, Flaviano Medves, uno dei componenti lo staff dello stage, che si è alzato nella notte per poter seguire in diretta la gara di suo figlio Matteo. Una corsa in palazzetto per seguire gli ultimi due incontri insieme ai compagni di lavoro e ai tecnici e atleti più mattinieri, in un sentire comune pieno di speranza.
Questo il commento di Flaviano alla gara di Matteo: “Ho fatto una levataccia mattutina per vederlo, cuore in gola come sempre, però alla fine ne è valsa la pena. Sono rimasto molto soddisfatto di tuti i combattimenti che ha effettuato. Ho visto che l’approccio mentale era quello giusto, come la determinazione. Ha tenuto benissimo testa all’ex campione del Mondo e sono sicuro che la strada che sta percorrendo è quella giusta!”

Un po’ meno seguita la gara di Odette Giuffrida, il cui orario risultava meno favorevole per la maggior parte degli atleti, impegnati sul tatami, anche se, a chiunque veniva chiesto un parere sulla sua gara, la risposta spontanea era che la “spazzata”  in uno dei primi incontri dell’atleta olimpica ha dato spettacolo!

Mano a mano che si è avuto conferma che Manuel Lombardo stava scalando la categoria, l’atmosfera che si respirava sul tatami al Bella Village di Lignano e nelle zone attigue si era trasformata da educata e rispettosa a entusiastica ed adrenalinica! I randori si sono interrotti quasi in simultanea quando è iniziato l’incontro di Manuel con l’ucraino Iadov; si sono formati dei gruppetti silenziosi che, seduti, guardavano al mega schermo appositamente utilizzato per seguirne la gara. Un boato ed un applauso hanno accompagnato la vittoria dell’atleta italiano! Gli animi si sono poi riaccesi nell’incontro contro il giapponese Abe contro il quale, malgrado la sconfitta di Manuel, il parere sulla ottima gara di Lombardo è stato unanime.

Gli allenamenti hanno poi ripreso il loro corso regolare, con alcuni atleti e tecnici che si sono fermati a guardare ancora qualche gara sullo schermo in entrata ed altri che hanno ripreso semplicemente la lezione. Per nuove emozioni si aspetta domani, con un’altra giornata ad allenarsi e a buttare un occhio e un orecchio verso Tokyo…