Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/CORNICE_STAGE.jpg
Judo

Lignano day 5: tra sorrisi, cornici e allegria! A sera si torna seri col seminario a tema su cyberbullismo e giustizia sportiva

Un penultimo giorno che sa di fine scuola qui allo stage di Lignano oggi. La giornata è iniziata con l’ormai consueta schiera di atleti che, fin dalle prime ore del mattino, facendo colazione, si sono attaccati ai cellulari per cercare le ultime notizie da Tokyo, commentandole insieme e cercando di affrettarsi per vedere i video dallo schermo presente in palazzetto.

Una cornice personalizzata FIJLKAM ha girato per buona parte del pomeriggio il tatami, in un gioco virale per ragazzi più o meno giovani, ma anche per tecnici e personale vario, scatenando, una volta di più, gioia di partecipare a questo evento insieme.
Molti dei tecnici e degli atleti presenti hanno elogiato lo stage, per qualità tecnica, presenza di atleti e offerta variegata.

"Fa sempre piacere vedere la nostra Regione attiva ad un altro stage, un altro appuntamento importante, simile al Winter Camp, con le dovute differenze ovviamente... e fa piacere vedere che ha fatto un altro sold out! La varietà, sia del randori, sia della parte tecnica proposta è molto interessante, quindi è sicuramente un appuntamento che non si può più perdere. Lo stage FIJLKAM è ormai da anni una tradizione, che per qualche tempo aveva forse subito una leggera flessione, ma che ora sta tornando ai fasti di un tempo. La presenza poi dei gruppi sportivi, della nazionale Junior e Cadetti che preparano gli appuntamenti della loro stagione, dà sicuramente quel quid in più! Secondo me è uno stage che ha riitrovato veramente una direzione importante " ha dichiarato il ct regionale GIanni Maman. 

La giornata si è conclusa con l’interessante seminario a cura dell’Avvocato Zannier sui duplici temi della Giustizia sportiva e del cyberbullismo: argomenti attuali, molto interessanti anche per i genitori degli atleti, che hanno partecipato con interesse e seguito la puntuale esposizione dell’Avvocato.
Il tema del cyberbullismo in particolare ha toccato la sensibilità di molti, essendo un pericolo concreto, soprattutto per i giovanissimi, che spesso non hanno gli strumenti per contrastarlo. L’Avvocato Zannier ha invitato innanzitutto ad un comportamento responsabile e consapevole dei rischi che si corrono attraverso un uso improprio della “rete”: problemi di varia natura, depressione, nei casi estremi, gesti autolesionistici.
Un’altra giornata è finita, domani gli ultimi due allenamenti, il primo unificato per esordienti e cadetti dalle 8.30 alle 10.00, il secondo per juniores e seniores, dalle 10.00 alle 11.30.