Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/Criterium_gruppo_albero_World_Judo_Day_Tarcento_1.jpg
Judo

In 4 parole… Criterium!

Basteranno quattro parole a descrivere una due giorni così piena di colori, vivacità e judoka pronti a darsi battaglia sui tatami tarcentini?! Proviamoci!

1 – WORLD JUDO DAY! Come non iniziare dal tema del “Plant a tree”, argomento principe di questa tappa a ridosso del fiume?! Splendenti i sorrisi dei nostri ragazzi, ma anche dei genitori, nel vedere i bellissimi poster IJF con raffigurati due momenti salienti di eventi FVG! La sensazione di appartenere ad un qualcosa di più grande, ad una volontà di cambiamento e di rispetto della Natura ha coinvolto tutti e la speranza è che tali sentimenti si propaghino attraverso l’entusiasmo dei presenti a tante altre persone, atleti in palestra, ma anche parenti, amici, compagni di scuola.

2 – BRACCIALETTI: colorati, identificativi, speciali! Realizzato su idea del Comitato Regionale FIJLKAM FVG, hanno messo in evidenza l’evento del 28 ottobre!

3 – RICORDI/ AMARCORD: la bella cornice del fiume e una pausa pranzo fatta all’aperto grazie alla giornata di sole hanno favorito lo scorrere dei ricordi e alcuni momenti goliardici piacevoli. È partita così una sorta di amarcord in cui il fil rouge era il criterium e l’organizzazione molto spartana delle prime gare. Tra sfottò e risate, si sono ricordati dettagli e momenti che accomunano, al di là dell’appartenenza alle singole società sportive, in un mutuo sentimento di orgoglio per avere insieme costruito una manifestazione che regge anche sui grandi numeri e si fonda sull’impegno e la disponibilità delle persone.

4 – NUMERI: e a dirla lunga sono proprio i numeri, che anche stavolta, malgrado altre gare importanti nello stesso fine settimana, è riuscita a registrare questa quarta tappa. 32 judoka del 2013, 59 del 2012, 88 del 2011, 77 del 2010, 92 del 2009, 66 del 2008, 44 del 2007 e 3 del 205/06, per un totale di 461 atleti!

Parola bonus: ARIETE! L'animale raffigurato sulle medaglie consegnate ai ragazzi, rendendole distintive rispetto ad altre tappe. A spiegarcene la storia è Manuela Tondolo: "Insieme ad un fumettista di mia conoscenza mi sono messa a cercare un animale che rappresentasse i judoka del Kuroki, testardi e caparbi e l'abbiamo indiciduato nell'ariete, che in friulano si dice Rock. Unendo tale parola con l'inizio del nome del club è nata la nostra mascotte, Kurok!".

Prossimo appuntamento a metà novembre a Cervignano, con la formula classica e gli orari consueti, ma, nel frattempo, buon World Judo Day a tutti!!!