Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2020/medium/9944f26c-88aa-4c07-835a-2cf6e3b0137c-1024x768.jpg
Judo

Il “Città di Lavis” fa il boom: più di 700 atleti sul tatami! 21 medaglie per i judoka FVG!

Cifre da record questo fine settimana alla 13° edizione del Trofeo “Città di Lavis”, che ha registrato, nella sola giornata di domenica, più di 700 agonisti di tutte le classi d’età.
I numeri hanno subito reso evidenti i problemi di tempistiche della competizione ed hanno così indotto la direzione di gara e scegliere di diminuire i tempi di combattimento e dei golden score, per evitare di fare orari impossibili. Grazie a questo escamotage, il trofeo, che già nella giornata di sabato, dedicata ai preagonisti, non aveva trovato intoppi, è riuscito a svolgersi scorrevolmente anche domenica.
Otto i club regionali che si sono spinti a Nord per fare battaglia presso il Palavis: la Polisportiva Tamai, lo Skorpion Pordenone, lo Sport Team Udine, l’A&R Trieste, lo Shidokan 2018, la Polisportiva Villanova la Polisportiva Montereale e il Dojo Sacile.

Per tutti un’esperienza valutata positivamente: i coach in gara hanno sottolineato il buon livello agonistico proposto, capace di fornire utili elementi sui quali lavorare per saggiare la preparazione dei propri atleti.

“È una trasferta lunga da fare in giornata, ma che vale sempre la pena. Non posso che dirmi soddisfatto!” ha detto, tirando le somme, Maurizio de Candussio (A&R Trieste).

D’accordo anche Daniele Blancuzzi (Skorpion Pordenone): “Gara di livello perfetto per testarsi e fare carico di esperienza con la possibilità di fare molti shiai senza affrontare judoka ammazza gara, ma probanti comunque. Ci fossero più gare così sarebbe una manna dal Cielo!”.

“I ragazzi hanno dimostrato di poter essere competitivi a questo livello e, anche se i risultati non ci hanno reso giustizia, la trasferta è stata comunque utile per capire le proprie possibilità e le cose sulle quali lavorare in Dojo” Fabio Martinuzzi (Dojo Sacile).

“Gara come sempre impegnativa, sia per i numeri che per il livello, ma l’importante è esserci per tornare a mettere i piedi sul tatami!” Alessandro Brisotto (Sport Team Udine).

“Il gruppo di neo esoridenti A e B si è trovato ad affrontare una gara di buon livello e, alcuni di loro sono stati fermati dalla competenza e dalla forma fisica degli avversari. Ci sarà sicuramente tempo e modo di adattarsi e di trovare insieme nuove strategie”. Gianni Maman (Polisportiva Tamai).

Per quanto riguarda il medagliere regionale, due sono state le medaglie d’oro portate a casa nelle classi preagoniste, con i primi posti di Emma Iasevoli nei 44 kg – classe ragazzi e di Leonardo De Rosa nei 28 kg – classe fanciulli, entrambi dello Skorpion Pordenone e un bronzo per Matteo Pasut (Shidokan 2018) nella classe Ragazzi.
Diciotto, invece, le medaglie raccolte complessivamente nelle classi agoniste. Cinque gli ori messi al collo di Rachele Moruzzi (Skorpion Pn) nei 36 kg, Es A, Francesco Mazzon (Skorpion Pn) nei 55 kg Es A, Noemi Casagrande (Dojo Sacile) nei 52 kg Es A, Laura Covre (Polisportivaova) nei 63 kg Es B e Riccardo De Marin (Tamai) nei 90 kg Cadetti.
Quattro le medaglie d’argento, rispettivamente per Giorgia Biasutti (Polisportiva Montereale) nei 48 kg Es B, Enrico Tomasella (Tamai) nei 50 kg Es B, Federico Lo Gatto (Sport Team Ud) nei 60 kg Juniores e Alessio Torres (A&R Trieste) nei 66 kg Seniores.
Nove le medaglie di bronzo conquistate da Leonardo Mazzega (Polisportiva Montereale) nei 40 kg Es A, Alessandro De Rosa (Skorpion Pn) nei + 60kg Es B, Simone Casetta (Tamai) nei 55 kg Es B, Iole Alzetta (Polisportiva Montereale) nei 63 kg Cadette, Luca Sartor (Skorpion Pn) nei 73 kg Cadetti, Fabiola Lo Gatto (Sport Team Ud) nei 48 kg Cadette, Axel Andrijczuk (Sjidokan 2018) nei 73 kg Juniores, Giulia Boscaia (Tamai) nei 63 kg Juniores e Jari Paternò (Sport Team Udine) nei 55 kg Juniores.

Onorevole quinto posto per Giulia Rossolato (Polisportiva Montereale) nei 57 kg Cadette e Samuel Serodine (Shidokan 2018) negli 81 kg Cadetti e settimi posti per Angelo Ragozzoni (Skorpion), nei 50 kg Es B, Andrea Salomon (Polisportiva Villanova) nei 38 kg Es B, Gianmaria Zoff (Skorpion) negli 81 kg Cadetti, Riccardo Pasut (Shidokan 2018), nei 66 kg Cadetti, Carolina Zilioli (Tamai) nei 63 kg, Francesco Pivetta (Tamai) negli 81 kg Cadetti, Giacomo Girardi (Sport Team Ud) nei 66 kg Juniores e Lukan Yarema (A&R TS) nei 73 kg Seniores.