Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/chamizo_euro_2019.jpeg
Lotta

EuroLotta avviata, Chamizo in finale per l'oro

Sono iniziati lunedì i Campionati Europei Senior di Lotta a Bucarest, in programma fino a domenica 14 aprile. 18 sono gli azzurri in gara alla ricerca del titolo continentale.

A dar subito spettacolo nella giornata di ieri è stato il super Frank Chamizo che ha conquistato la finale per l'oro nei 74kg con un ottimo percorso che lo ha visto trionfare in successione sul russo Timur Bizhoev per 3-0, sul bulgaro Miroslav Stefanov Kirov per 5-0 e in semifinale sull’azero Khadzhimurad Gaszhiyev per 6-2.

Oggi l'azzurro tenterà la conquista del terzo titolo europeo, dopo l’oro di Riga 2016 nei 65 kg e quello di Novi Sad 2017 nei 70 kg, mentre l'anno scorso si era dovuto accontentare del bronzo nei 74kg. Appuntamento alle 18, quindi, dove si troverà di fronte il francese Zelimkhan Khadjjev, l’ultimo ostacolo verso un’impresa storica per la lotta italiana. 

Niente da fare invece per gli altri azzurri in gara nello stile libero. Givi Davidovi, nei -57 kg, vince 12-1 contro il serbo Sebastian Kolompar, ma cede ai quarti con il rumeno Andrei Dukov per 4-2. Stessa sorte per Abdellatif Mansour, nei -65 kg, che supera il sanmarinese Malik Michael Amine, ma viene battuto ai quarto dall’ucraino Vasyl Shuptar per 10-0. Carmelo Lumia (-86 kg) e Simone Iannattoni (-97 kg), invece, eliminati al primo turno rispettivamente contro tedesco Ahmed Ruslanovic (13-2) e il macedone Magomedgadji Omardibirovich Nurov (11-0). 

In mattinata spazio alle fasi eliminatorie della lotta femminile. Per l’Italia saliranno sui tatami Rumeni Emanuela Liuzzi (-50), Arianna Carieri (55 kg), Carola Rainero (-59 kg), Sara Da Col (-68 kg), e Enrica Rinaldi (-76 kg).