Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/medium/bernetti.jpg
Judo

Judoka FVG ancora protagonisti ai Tricolori Esordienti: Stoppari e Bernetti sono di bronzo!

Seconda ed ultima giornata di gare oggi al PalaPellicone di Ostia, dove ieri si sono aperti i Campionati Italiani Esordienti B: protagoniste le donne, oltre duecento, che si sono contese gli 8 titoli tricolori.

Dopo le medaglie meritate ieri da Alessio De Luca (argento) ed Eros Papi (bronzo), le donne hanno arricchito il “medagliere regionale” portando a casa due splendidi bronzi, cui vanno ad aggiungersi due 5° posti ed un 7°: quasi eguagliato dunque il risultato dell’edizione precedente, dove i podi conquistati furono cinque.

Sono stati quattro gli incontri disputati da Giulia Bernetti nella categoria +70kg: bella prova per l’atleta del Ken Otani Trieste che, fatto salvo il secondo incontro perso con la livornese Iannuzzi, è riuscita a concludere tutti i suoi combattimenti in meno di un minuto, in due casi in una decina di secondi, confermando così di essere tra le prime in Italia in questa categoria.

“Giulia ha fatto una buona gara, sicuramente positiva: ha controllato bene le avversarie, è riuscita ad avere buone prese e posizione – ha detto coach Fabio Zuliani – certo, forse si poteva fare ancora qualcosa in più visto quanto fatto durante questa stagione ma siamo comunque molto soddisfatti!”. "È stata una gara soddisfacente – sono state le parole di Giulia - potevo arrivare prima perché le avversarie già le conoscevo ma sono comunque felice di aver agguantato il podio!"

Una prova brillante è stata anche quella offerta nei 48kg da Emma Stoppari (SGT), che ha bissato il risultato ottenuto nell’edizione 2017 dove fu bronzo nella categoria dei 44kg. Saltato il primo turno, Emma ha superato nell’ordine la piemontese Guerreschi, la campana Maddaloni e la laziale Massimetti, quest’ultima dopo aver rimontato un wazari. Emma è così approdata in semifinale, dove è stata purtroppo superata dalla futura vincitrice di categoria, la siciliana Carnà, abile ad approfittare di una fase di stasi al Golden Score per piazzare un wazari. La Stoppari però non si è abbattuta è si è rifatta nella finale per il bronzo, dove ha regolato con sicurezza la veneta Foltran, chiusa in osaekomi.

“Emma ha dimostrato di essere sempre molto competitiva a questi livelli ed il suo grande impegno si traduce in una continua crescita tecnica ed agonistica che la proietta con la giusta energia verso la classe cadetti” è stato il commento soddisfatto della sua coach Monica Barbieri. “Non è la medaglia che volevo ma è di sicuro uno stimolo per tornare in palestra più forte di prima” è stato il commento un po’ amareggiato di Emma – “Come sempre ringrazio i miei tecnici, la mia famiglia e i miei compagni che ogni giorno lottano con me. Questa non è una vera sconfitta ma un punto di partenza!”

È un quinto posto che brucia quello raccolto da Tina Corte nei 52kg, non tanto per la sua prestazione ma perché anche quest’anno ha visto sfumare proprio sul più bello la gioia di una medaglia: dopo aver saltato il primo turno e infilato tre vittorie consecutive, in semifinale Tina non è riuscita ad avere la meglio sulla campana Terranova, arrendendosi di misura anche nella finale per il bronzo contro la torinese Sapia.

Stesso piazzamento di rilievo di Tina è stato raccolto anche da Ilaria Cosenza (Kuroki Tarcento) nei 57kg, che dopo aver vinto tre incontri è stata stoppata dalla sarda Santoni. Approdata nella fase dei recuperi, Ilaria ha infilato altri due successi, prima della battuta d’arresto nella finale per il bronzo contro la trentina Demattè.

Onorevole 7° posto nei 52kg per l’atleta della Polisportiva Montereale Giulia Rossolato che si è dovuta arrendere soltanto alla vincitrice di categoriaStella Gaia e alla torinese Gloria Sapia, la stessa che ha poi sconfitto la corregionale Corte.

Niente da fare per le altre judoka FVG in gara, che non sono riuscite a superare i turni iniziali.