Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/Veve.jpg
Judo

Veronica Toniolo fa il bis a Follonica

Cinque incontri, cinque vittorie. La gara di Veronica Toniolo parte con due incontri vinti per ippon: il primo sulla statunitense Elmahroukey e il secondo sull'olandese Baar. Accede così ai quarti dove in 1.55 minuti la bosniaca Petrovic guadagna 3 shido uno dietro l'altro, dando di fatto accesso alla triestina alla semifinale dove ad attendela c'è la russa Amkhadova. E' un incontro lungo, un po' sofferto dove i quattro minuti non bastano e il waza ari arriva di fatto a poco più di un minuto di golden score. E' questa, in qualche modo, la vera finale per Veronica che, poi, porta a casa l'ultimo incontro contro l'olandese Henninger, ritiratasi dalla gara a causa di un infortunio. 

"Diciamo che venivo da un periodo un po' buio perché non vincevo una gara da otto mesi. - racconto Veronica - Questa mattina l'ho sentito, mi sono svegliata con quel qualcosa in più. Volevo venire qui e vincere. Forse mi ha aiutata anche la gara dell'anno scorso, perché ho un po' più di confidenza col palazzetto, l'atmosfera. Però oggi volevo davvero vincere e sono davvero molto contenta di esserci riuscita."

Non è arrivato il risultato invece per le compagne di squadra Emma Stoppari nei 44kg e Giulia Italia De Luca nei 48kg.

La prima, partita con un ippon fulmineo sulla bosniaca Zadro, si è poi arresa all'olandese Supusela. Per De Luca, invece, il bilancio della competizione si compone di due vittorie (una sulla canadese Tesanovic e una sulla connazionale Leone) e due sconfitte, chiudendo così la gara al 9° posto.

Sfortunate poi anche le prove dei ragazzi che nei 60kg hanno visto Marco Corte e Iacopo Bardus affrontare rispettivamente i tedeschi Rempel e Becker al primo turno. Se per il tarcentino l'avventura in terra toscana si è conclusa subito, per il triestino l'uscita dalla gara è arrivata al secondo incontro dove non è riuscito a superare l'ungherese Szegedi.

Per il 55kg Nicolò Rossit, infine, la gara si è articolata in tre incontri, dove il judoka in forze al Tamai ha dapprima superato il croato Klacar e il messicano Ramirez, salvo poi cedere il passo al connazionale Miceli.

"E' la mia prima European Cup. - commenta Nicolò - Ho vinto i primi due incontri, mentre al terzo ho incontrato un avversario che avevo già incontrato altre due volte e non ho combattuto benissimo, perdendo. E' sicuramente un altro livello rispetto alle gare ordinarie, si vede e si sente dagli incontri. E' un livello non ancora del tutto alla mia portata, ma ho tempo e voglia di lavorare."

Appuntamento quindi a domani con Asya Tavano, Giulia Boscaia ed Eros Papi a partire dalle ore 10.

Le classifiche di giornata:

-50 kg 1. SCATOLINO, Thomas (ITA) 2. MAMAEV, Mikhail (RUS) 3. PESTELARD, Louis (FRA) 3. POLMO, Antonio (ITA)

-55 kg 1. FARKAS, Bence (HUN) 2. WILMS, Laurens (NED) 3. DOLGOV, Andrei (RUS) 3. MASSON JBILOU, Driss (FRA)

-60 kg 1. MAGOMADOV, Rizvan (RUS) 2. EMERSIC, Blaz (SLO) 3. DE ZAN, Mattia (ITA) 3. IDIGOV, Iunus (RUS)

-66 kg 1. TSECHOEV, Adam (RUS) 2. SZABO, Aron (HUN) 3. BENTHEM, Max (NED) 3. VAN DUN, Mo (NED)

-40 kg 1. CUQ, Pauline (FRA) 2. AFANASEVA, Sofia (RUS) 3. KAISER, Martha (GER) 3. ONYSK, Oliwia (POL)

-44 kg 1. GIORGI, Giulia (ITA) 2. AVANZATO, Asia (ITA) 3. SUPUSEPA, Joshlyn (NED) 3. VOROBEVA, Marina (RUS)

-48 kg 1. SCUTTO, Assunta (ITA) 2. AVANZATO, Carlotta (ITA) 3. PULJIZ, Ana Viktorija (CRO) 3. RUSSO, Sara (ITA)

-52 kg 1. TONIOLO, Veronica (ITA) 2. HENNINGER, Elin (NED) 3. AMKHADOVA, Mariam (RUS) 3. GONELLA, Margaux (FRA)