Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2019/medium/56927222_2253385631413707_3637912070797656064_o.jpg
Judo

La carica dei giovanissimi a Gorizia con un criterium...verde!!!

È stata una giornata di festa quella che oggi si è inscenata presso la palestra dell'Unione Ginnastica Goriziana con la seconda tappa del Criterium Giovanissimi. Ben 540 i bambini che hanno preso oggi parte alla rassegna dedicata alla fascia pre-agonista provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia e Veneto.

Due sono state le particolarità di questa giornata che hanno visto il Maestro Michele Marolla esibirsi nella scrittura di diversi kanji, associandone uno ad ogni classe d'età prima dell'inizio delle competizioni: AI-KI (armonizzazione dell’energia), O-KAMI (grande divinità); JU-DO (via della cedevolezza); REI-WA (ordine e pace), il nome della nuova era giapponese dal prossimo primo maggio; KI-MORI (albero-foresta).

E questi ultimi ideogrammi scelti per essere impressi con movimenti lenti e armonici tipici della cultura giapponsse, non sono stati casuali. Anche per la tappa di Gorizia, infatti, si è voluto dedicare lo spazio alla campagna "Plant a Tree" ideata dalla Federazione Internazionale di Judo per il World Judo Day di quest'anno. Dopo la piantagione del ciliegio del Dojo Sacile durante la prima tappa, infatti, anche l'Unione Ginnastica Goriziana ha voluto dare il suo contributo. Per farlo, ha deciso di donare a tutte le società presenti un albero da piantare, con la gentile e preziosissima collaborazione del Corpo Forestale Regionale.

Alessandro Furchì, allenatore della società organizzatrice e delegato provinciale per Gorizia, ha così commentato: "Organizzare e coordinare una gara come il criterium è un continuo alti e bassi di emozioni, un alternarsi di tensione e divertimento che fa crescere anche noi assieme ai bambini che ne sono la parte fondamentale.
In questa edizione abbiamo voluto inserire un po' di contorno con la cultura giapponese e con la bellissima iniziativa Plant a Tree dell'IJF.
Ci sembrava bello donare attraverso il corpo forestale regionale un albero alle società partecipanti nella speranza che lo possano piantare assieme ai bimbi.
È stata una grande fatica, ti devi spesso impegnare in ruoli non tuoi ma poi, ti ritrovi a fare ciò che ami con centinaia di bambini e potergli dare una giornata di divertimento è impagabile."

Un'altra occasione dunque dove lo sport non è l'unico protagonista, ma dove il cercare di crescere insieme e creare qualcosa di bello, di migliore non solo per il presente, ma anche e soprattutto per il futuro diventa forse l'aspetto predominante. Perché in fondo, siamo tutti piccoli alberi che insieme possono formare una foresta.

Appuntamento quindi alla terza e ultima tappa con il criterium di questa prima parte dell'anno al prossimo 5 maggio a San Vito al Tagliamento!

 

pdf Criterium Giovanissimi Gorizia 2019 (670 KB)