Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/friuli_venezia_giulia/2020/medium/0113LottaAssoluti.jpg
Lotta

Assegnati ad Ostia i primi titoli italiani 2020 con gli Assoluti di Lotta

Si sono conclusi i Campionati Italiani di lotta al Pala Pellicone. E’ stato un intenso fine settimana di gare, che nella giornata di ieri, ha visto la conclusione del torneo nazionale che ha sancito la prossima Nazionale azzurra per gli Europei.

Nella prima giornata per lo stile libero i nuovi campioni italiani sono il titolare della Nazionale Givi Davidovi nei 57 kg (Asd Cus Torino) e il bronzo del Mondiale di Budapest Conyedo Ruano Abraham De Jesus nei 97 kg (Cisa Faenza). Quest’ultimo parteciperà alle Ranking Series, all’Europeo e alla prima gara di qualificazione olimpica. Nella greco romana l’oro al collo è stato messo da Giovanni Freni nei 55 kg (Fiamme Oro Roma). Per la lotta femminile hanno infiammato i tappeti lidensi con tricolore finale sul cuore Emanuela Liuzzi si conferma campionessa italiana nei 50 kg (G.S.Carabinieri Roma), la giovanissima Sara Ettaki nei 53 kg conquista il suo primo oro italiano assoluto (S.S.D. Cap Como), la savonese Ambra Campagna nei 55 kg (Portuali Savona), Arianna Careri nei 57 kg e con convocazione azzurra (Wrestling Liuzzi), Aurora Campagna nei 62 kg (Fiamme Oro Roma), Veronica Briaschi nei 65 kg (Chiavari Ring), Dalma Caneva nei 68 kg (CS Esercito), Enrica Rinaldi nei 72 kg (Cisa Faenza) e Eleni Pjollaj nei 76 kg (Fiamme Oro Roma).

Nella giornata di ieri poi per lo stile libero hanno vinto il titolo italiano 8 atleti. Nei 61 kg vince Simone Vincenzo Piroddu (Athlon Sassari), nei 65 kg Abdellatif Mansour (Cus Torino Asd) è il migliore e si mette l’oro al collo. Lo fa anche Gianluca Talamo nei 70 kg (Wrestling Liuzzi). Giuseppe Rinella sale sul primo gradino per i 74 kg (Fiamme Oro Roma), nei 79 kg vince Salvatore Diana (Fiamme Rosse – Vigili del Fuoco), negli 86 kg è Aron Caneva il campione assoluto (C.S. Esercito Roma). Nei 92 kg Simone Iannattoni (Fiamme Oro Roma) si prende il titolo e nei 125 kg John Malo Ryan (Zerocento) gioisce per l’oro conquistato. Per la greco romana Jacopo Sandron stravince nei 60 kg (C.S. Esercito Roma) e nei 63 Kg Enio Kertusha (Lotta Club Rovereto) si mette l’oro al collo. Nei 67 Kg Ignazio Sanfilippo (Fiamme Azzurre) è campione italiano assoluto. Nei 72 Kg vince Riccardo Glave (Cus Torino Asd) e nei 77 kg Matteo Maffezzoli (Fiamme Oro Roma) è il migliore di tutti. Negli 82 kg Ciro Russo (Fiamme Oro Roma) sale sul primo gradino e negli 87 kg Mirco Minguzzi (Imolese Lotta) vince il titolo. Nei 97 kg vince Nikoloz Kakhelashvili (Cisa Faenza) e nei 130 kg il campione del 2019 è El Mahdi Roccaro (Fiamme Oro Roma).

Sono stati 17 i titoli italiani assegnati in totale, con la consegna dei trofei per le squadre partecipanti. Il Cus Torino Asd ha vinto il titolo a squadre per lo stile libero. Con 32 punti ha alzato il trofeo più importante. L’Athlon Sassari è salito sul secondo gradino, con un solo punto di differenza dal primo team campione italiano 2020. Il Wrestling Family si è preso il terzo posto con 28 punti. Per la greco romana vincono le Fiamme Oro Roma con 46 punti. Tre punti in più rispetto alla Lotta Club Rovereto che si è piazzata seconda con 43 punti. Il Cus Torino Asd si prende il terzo gradino di questa specialità con 30 punti. Nella lotta femminile è il CS Carabinieri a vincere il titolo a squadre e il Cus Torino Asd si prende il secondo piazzamento con gli stessi punti in classifica dei primi. 28 per entrambi, ma sono i Carabinieri ad alzare il trofeo più importante. Terza piazzata la squadra del Wrestling Liuzzi con 22 punti.

(fonte fijlkam.it)