Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/medium/JUJITSU_RICCIONE.jpg
Jujitsu

Il Jujitsu FVG presente a Riccione: qualifiche tecniche guadagnate per dodici insegnanti regionali

È stato un fine settimana ricco di eventi quello che ha visto impegnati tecnici, atleti e formatori FIJLKAM nell'impianto polifunzionale dello Stadio del Nuoto di Riccione: la città romagnola ha visto infatti svolgersi quasi in contemporanea il corso nazionale per l’acquisizione delle qualifiche tecniche, lo stage nazionale di aggiornamento per Insegnanti Tecnici e, infine lo stage nazionale agonistico riservato alle discipline del Fighting System e del Ne Waza. Tra i docenti coinvolti nel corso di aggiornamento, molto apprezzate sono state le lezioni tenute dalla Dott.ssa Roberta Baldi, psicologa, che ha parlato in particolare dell’importanza del ruolo della comunicazione, dal Dott. Barone, che ha trattato della fisiologia applicata allo sport e dal Dott. Lucio Maurino, campione del Mondo di Karate e 2° dan di Jujitsu, che ha parlato della preparazione atletica negli sport da combattimento.

A dirigere il tutto la commissione nazionale Ju Jitsu, formata dal Presidente Antonio Amorosi, da Mario dell’Aquila e Alessandro Ponzio. “Volge al termine il lungo week end del primo stage nazionale Ju Jitsu Fijlkam – ha commentato il Presidente Amorosi - nella stupenda cornice di Riccione. Alla presenza dell’assessore allo sport del Comune di Riccione, Stefano Caldari, che ha portato anche il saluto del Sindaco, Renata Tosi, gli oltre 250 tecnici Fijlkam si sono impegnati sotto la guida attenta dei docenti nazionali e Frederic Roncioni che, gradito ospite, ha portato dal Belgio la sua esperienza della scuola Hontai Yoshin Ryu. Le varie parti dello stage hanno avuto tutte uno svolgimento ordinato e funzionale, raggiungendo in tutti i casi gli obiettivi che erano stati posti. I lavori si sono completati con gli esami del corso acquisizione qualifiche, le esibizioni degli stili acquisiti, e quindi saluto finale. Arrivederci a settembre – ha concluso Amorosi – in occasione del secondo stage nazionale, lo stage di ne waza e la gara a squadre”.

Oltre 250 i tecnici coinvolti, tra i quali una dozzina provenienti dalla nostra Regione, che hanno superato brillantemente gli esami: Giuseppe Bellafiore (Accademia Jujitsu Trieste) ha conseguito la qualifica di Maestro, Davide Antoniazzi, Maurizio Francescutto, Annalisa Goss e Monica Romano (tutti del Ryugin Codroipo Ju Jitsu), Arianna Novello e Andrea Di Marco (ASD Kyu Shin Ryu di Strassoldo) quella di Istruttori, mentre Walter Lenassi e Roberto Pintori (Sakura Trieste), Pierluigi d'Osualdo, Luca Martinis, Rudy Tavano (Ryugin Codroipo Ju Jitsu) quella di allenatori.

Entusiastiche le parole di Arianna Novello, che riassume sensazioni provate da più di uno dei partecipanti all’intenso week end: “Nonostante il caldo delle giornate, i docenti hanno saputo mantenere alta l'attenzione nei vari argomenti trattati! Grazie alla qualità dei docenti abbiamo acquisito nuovi stimoli e maggior consapevolezza del nostro ruolo di insegnanti...rientriamo con un bagaglio di nuovi concetti da trasmettere da subito sul tatami”.

Presente al 1° stage Nazionale anche l’allenatore Marino De Gregori (ASD Masayume Judo-JuJitsu), che si è detto entusiasta di aver partecipato.