Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sono 22 gli azzurri del karate che in questi giorni sono impegnati in terra spagnola per i Campionati Europei 2019. 

A Guadalajara, l'Italia è partita subito col botto. Nella prima giornata di gare, dedicata alle eliminatorie, gli azzurri hanno conquistato ben cinque finali, di cui tre per l'oro e due per il bronzo. 

La prima finale conquistata per aggiudicarsi il titolo arriva dal mondo del kata, dove Viviana Bottaro ha sbaragliato la concorrenza con ottime prove in tutti i gironi. Ad attenderla sabato la padrona di casa Sandra Sanchez, compionessa del mondo ed europea in carica.

Gli altri due appuntamenti fissati per la rincorsa all'oro sono quelli del capitano della nazionale Luigi Busà e del campione del mondo in carica Angelo Crescenzo. Il primo ha saputo mettere a segno un percorso perfetto, sbaragliando la concorrenza nei 75kg senza subire alcun punto, conquistando così la finale contro l'amico/rivale di tutta la vita Rafael Aghayev.
Il 60kg iridato, invece, dopo aver superato tutti gli avversari nonostante un piccolo infortunio al ginocchio, si contenderà l'oro con Evgeny Plakhutin.

Per il bronzo, invece, saliranno sul tatami Mattia Busato nel kata e Silvia Semeraro nei 68kg. Il primo fronteggerà sabato il francese Enzo Montarello, mentre la seconda fronteggerà l'austriaca Alisa Buchinger.

Settimi posti, infine, per Michele Ciani nei 84kg (new entry nei in sostituzione dell’infortunato Michele Martina) e per Simone Marino nei +84kg.

Niente da fare per gli altri azzurri in gara usciti durante le eliminatorie. Domani mattina tocca alle squadre di kata: in gara il team rosa composto da Michela Pezzetti, Terryana D’Onofrio e Carola Casale e quello maschile con Alessandro Iodice, Gianluca Gallo e Giuseppe Panagia. A seguire saliranno sui tatami spagnoli anche le due formazioni di kumite: per gli uomini in gara Rabia Jendoubi, Ahmed El Sharaby, Andrea Minardi, Michele Ciani e Gianluca De Vivo, per le donne Laura Pasqua, Lorena Busà, Clio Ferracuti e Silvia Semeraro.

Le finali saranno trasmesse in diretta su Sky Arena, canale 204 della piattaforma Sky: sabato 30 marzo dalle ore 12 alle 14 e dalle 18 alle 20, mentre domenica 31 marzo dalle 09:15 alle 11:15 e dalle 12:00 alle 14:00.