Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Statici

Storia

Il 18 gennaio, con lo scopo di disciplinare la Lotta greco-romana e il Sollevamento pesi, nasce a Milano la FAI (Federazione Atletica Italiana), presieduta dal marchese Luigi Monticelli Obizzi. I primi campionati federali di Lotta greco-romana e di Sollevamento pesi si disputano a Pavia.

All'Olimpiade di Londra la FAI vince la prima medaglia d'oro con Enrico Porro nella Lotta greco-romana (categoria: leggeri). La sede della FAI è trasferita a Roma (presidente: Mario Cermenati).

La sede della FAI torna a Milano (presidente: Silvio Brigatti). La sede della FAI è trasferita a Genova (presidente: Silvio Ugo).

All'Olimpiade di Anversa Filippo Bottino vince la medaglia d'oro nel Sollevamento pesi (massimi). Il 7 novembre si disputa a Milano, contro la Svizzera, il primo incontro internazionale della squadra italiana di Sollevamento pesi.

All'Olimpiade di Parigi i pesisti Piero Gabetti (piuma), Carlo Galimberti (medi) e Giuseppe Tonani (massimi) vincono tre medaglie d'oro. La sede della FAI torna a Milano (presidenti: Antonio Turri, poi Pietro Locatelli, quindi Luigi Torretta).

All'Olimpiade di Amsterdam il pesista Carlo Galimberti è il portabandiera dell'Italia.

 

La Federazione Atletica Italiana (FAI) venne costituita a Milano il 18 gennaio 1902, su iniziativa del marchese Luigi Monticelli Obizzi (1863-1946), con lo scopo di "coordinare l'attività di lotta e di sollevamento pesi". Il Judo entrò a far parte della Federazione nel 1954, anche se già nel 1931, in via sperimentale, la FAI aveva inglobata la Federazione Jiu-Jutsuista Italiana (costituita sin dal 1924).

Il 19 maggio 1974 l'Assemblea della FIAP stabilì pari dignità amministrativa tra i suoi tre settori agonistici, provvedendo a modificare il nome in Federazione Italiana Lotta Pesi Judo (FILPJ). Il cambio di denominazione venne ratificato dal CONI il 6 settembre 1974. Il 2 luglio 1994 l'Assemblea straordinaria ha stabilito l'inglobamento nella Federazione del Karate (fino ad allora inserito nella Federazione Italiana Taekwondo Karate), decisione ratificata dal C.N. del CONI il 7 febbraio 1995. Federazione elencata nella Legge 16.2.1942, n. 426 (come FIAP). Con l'approvazione del nuovo Statuto (Ostia, 1° luglio 2000), ratificato ai fini sportivi dal Consiglio Nazionale del CONI il 31 ottobre 2000, è mutata anche l'attività: si è cosituita in Federazione autonoma la sezione Pesi (Federazione Italiana Pesistica e Cultura Fisica - FIPCF), mentre al Judo, alla Lotta ed al Karate ha assunto maggiore rilievo la szezione Arti Marziali caratterizzando la FIJLKAM come Federazione degli sport da combattimento.