Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/lombardia/Lotta/medium/DSCN1714.JPG
Lotta

Finalmente ricomincia la lotta olimpica in lombardia

I ragazzi dell'Accademia Enrico Porro Kokoro Dai Cairate, sono stati i primi atleti della lotta olimpica lombarda ad inaugurare la nuova stagione post lockdown nell'era del Covid 19. L'allenamento, nel rigoroso rispetto delle regole di distanziamento sociale, s'è svolto nella palestra di via Cadorna gestita dal Kokoro Dai a Peveranza di Cairate (Va). Seguendo le direttive impartite dall'istruttore Francesco Placenti, una quindicina di giovani lottatori si sono allenati per una buona ora, avendo a disposizione circa otto metri quadrati ciascuno. Buone le impressioni suscitate dagli atleti, compresa l'ospite Angela Crapio Casarola del Club Atletica Pesante Como, che finalmente dopo oltre tre mesi, ha potuto usufruire di un vero e proprio tappeto d'allenamento. Anche dalla parte opposta della regione: presso la società sportiva Lotta Allegrini di Brescia, si sta pensando di ricominciare. Al palo purtroppo, tutte le altre società lombarde delle province di Bergamo, Brescia, Como e Milano. Queste società utilizzano palestre scolastiche per i loro allenamenti e dovranno necessariamente attendere l'inizio dell'anno solastico a settembre, per poter ricominciare, si spera, nella normalità. Come spesso accade, le situazioni non sono uguali per tutti e questo, è un problema che andrebbe risolto. Maurizio Casarola