Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/Judo/Gallery_Judo_2019/medium/Seffino_Marzari_Ferro.jpg
Judo

MASSA MARTANA C. I SQUADRE MASTER

A Massa Martana sono stati sei  i veneti iscritti alla gara individuale, componenti della rappresentativa Veneta , in 5 salgono sul podio non male se pensiamo alla numerosità delle altre rappresentative presenti, : Menini Paolo del Judo Ronin Kiai Verona in oro, parte in gara affrontando il più ostico nel tabellone, gran fiato e conclusione in ippon di  Harai goshi, al secondo incontro bella transizione a terra con conclusione inJuji katame , in finale un ippon da kata conclude la sua gara,  Seffino Mitja del Judo Kuma Orsago argento  parte bene in controllo e conclude il primo incontro con ippon nel secondo conclude anche lui con un buon passagio a terra che gli vale la vittoria, in finale deve cedere le armi ad un avversario che lo priva dell'oro. De Bernardis Alessio del Judo Portogruaro argento con due belle vittorie ,  in finale poi non riesce a confermare  ciò che di buono aveva fatto prima,  Ferro Mattia del Judo Murano argento  al primo vince facile per abbandono  nel secondo un sumu gaeshi immediato risolve l'incontro, in finale3 un frettoloso attacco nel golden score lo vede finire sotto Fuki Ivan del Judo Opide Padova anche per lui un buo bronzo. Unica presenza femminile Stragliotto Monica che si infortuna. 

 Per la gara valevole per il campionato italiano a squadre, nonostante la volontà, non è stato possibile, per regolamento (mancanza componente femminile) partecipare.

Due veneti, De Bernardis Alessio e Fuki Ivan, però, andati in "prestito" alla Lombardia, per il gruppo B, si "comportano bene" e diventano Vice Campioni Italiani nella competizione a  squadre.

La gara è stata di altissimo livello agonistico vista la preparazione generale, da considerare probabile prova generale degli ormai vicini campionati Europei. Come si dice non ci sono stati "sconti" o "regali" per cui il risultato conferma l'alto livello gli atleti veneti anche in questa circostanza.

Un ringraziamento particolare agli atleti Kayvelin del Judo Opide Padova e Manzari Francesco del Judo Treviso che avevano dato la loro disponibilità e presenza per la gara a squadre, che purtroppo non si è potuta disputare , come gia detto, per la mancanza della componente femminile.

Grossissimi complimenti a tecnici ed atleti.