Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/karate/2019/medium/youthleague.jpg
Karate

YOUTH LEAGUE KARATE A JESOLO

Conclusa al Palainvest di Jesolo la quattro giorni dedicata al Karate giovanile quarta tappa mondiale della Youth League , Il karate della FIJLKAM, che sarà presente con i propri atleti alle Olimpiadi di Tokyo 2020.  Nei giorni della gara si sono confrontati 3180 atleti in rappresentanza di 65 nazioni sotto la guida esperta di103 ufficiali di gara internazionali, uno staff di 20 informatici e 25 collaboratori componenti il team calling della Multisport.   E’ stata una competizione di alto livello nelle specialità del kumite e del kata, nelle tre categorie divise per peso ed eta in gara. Nel tabellone finale ci sono un po’ tutte le nazionali, l’Italia in evidenza, conquista due ori due argenti e sette bronzi. Significativo l’oro conquistato, nel kata femminile cadetti, su 121 atlete a contendersi l’oro, Sonia Inzoli di Crema, che si conferma nel gota mondiale dopo l’oro conquistato ai mondiali giovanili a Santiago del Cile, probante anche l’oro conquistato da Alex Ezzembergher nel kumite Junior fino a 55 Kg. Impostosi sul fortissimo rappresentante dell’Arzebaigian, Ramil Bakhshaliev su 79 competitors. Argento importante anche dal Trevigiano Piero Binotto nel kata junior maschile, superato di una manciata di centesimi dal portoghese Martin Sousa. Ancora argento questa volta,  la specialità è il kumite e la categoria juniores per Matteo Fiore nei 76 Kg.  Argento anche per l’under 14 Federico Colonnese.  Sette sono state alla fine le medaglie di bronzo: nei cadetti femminili -54 Kg. Irene Marturano, nei cadetti maschili -52 Kg. Tommaso Lorenzetti; nella categoria juniores kata femminile da Matilde Galassi,e Elena Roversi, Junores maschili -68 Kg Daniele De Vivo, ancora juniores -76 Kg Matteo Magagna, ancora nei cadetti-+70Kg Matteo Avanzini. Al termine della manifestazione il presidente della Multisport, organizzatrice della manifestazione, ha annunciato che la wkf ha già riconfermato a Jesolo la riedizione della gara.