Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/veneto/karate/medium/Sara_Cardin_karateka2.jpg
Karate

ATLETI VENETI PROTAGONISTI AGLI EUROPEI ASSOLUTI DI POREC!

Si è concluso da poco il Campionato Europeo Assoluto della EKF, svoltosi a Porec (Parenzo) nella vicina Istria,  in Croazia, dal 19 al 23 maggio, dove la Nazionale Azzurra ha conquistato ben 6 medaglie, 1 d’oro e 5 di bronzo!

A questo bottino hanno contribuito in modo importante alcuni atleti ora in forza a gruppi sportivi militari ma provenienti da società venete o tesserati con una società della nostra regione.

In primis l’oro conquistato dalla squadra femminile di kata, dove tra le componenti troviamo l’atleta CAROLA CASALE, del Ronin Kai Verona di Bussolengo, allenata dal tecnico Sara Vacca, che si è messa in evidenza soprattutto nella finale con l’agguerrita formazione spagnola, battuta dalle azzurre per 25.74 a 25.40! Un altro successo per Carola che continua ad affermarsi nella specialità del kata.

Il veneto MATTIA BUSATO, ora in forza al Gruppo Sportivo Esercito, è medaglia di bronzo e conferma di essere pronto per l’appuntamento più importante della sua vita sportiva: le Olimpiadi di Tokyo per le quali il nostro atleta ha già garantita la sua partecipazione, grazie al rank ottenuto dopo una lunga serie di successi internazionali.

SARA CARDIN, altra atleta veneta, ora con la divisa del Gruppo Sportivo Esercito, sfiora il podio e, dopo una serie travolgente di incontri vinti nella fase eliminatoria, si deve purtroppo accontentare del 5.o posto. La sua prestazione è stata comunque eccellente tant’è che Sara si giocherà il tutto per tutto all’Olympic Qualification Tournament, in programma a Parigi dal 9 al 14 giugno. I primi 3 classificati di ogni categoria strapperanno il biglietto per Tokyo e speriamo che Sara possa regalarci questo sogno!

Non possiamo che essere orgogliosi di avere atleti di questo valore che ben rappresentano la nostra regione, sono un modello di riferimento per i nostri giovani e fanno ben sperare per il futuro della nostra disciplina !