Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Akiyama Settimo Torinese si è aggiudicato il primo posto nella classifica per società maschile del campionato italiano Esordienti B che, nel PalaPellicone a Ostia ha registrato la partecipazione di 326 atleti. I ragazzi guidati da Pierangelo Toniolo hanno meritato il primato con i 30 punti maturati, pur senza salire sul gradino più alto del podio, accontentandosi (si fa per dire) di un secondo, due terzi, due quinti ed un settimo posto. Una medaglia d’oro, due di bronzo ed un quinto posto invece per il Banzai Cortina Roma (26 punti), secondo sul podio delle Società e due medaglie d’oro per il Judo Ponte Lambro Como, terzo con 20 punti. Domenica è il turno delle categorie femminili nelle quali sono attese più di 200 atlete.

Tutte le medaglie assegnate nella gara maschile.

38: 1) Gabriele Marsiglia (Judo Club Leone), 2) Emanuele Bivona (Hydra Palermo), 3) Gabriele Audisio (Akiyama Settimo) e Francesco Sampino (Hydra Palermo)

42: 1) Federico Bosis (Judo Ponte Lambro), 2) Alessio De Luca (Ginnastica Triestina), 3) Alessandro Calvi (Banzai Cortina Roma) e Yuri Massacesi (Sakura Osimo)

46: 1) Valerio Accogli (Banzai Cortina Roma), 2) Matteo Frontaurea (Ippon Messina), 3) Vincenzo Manferlotti (Nippon Napoli) e Nicolò Busia (Akiyama Settimo)

50: 1) Pietro Andreini (Judo Piombino), 2) Andrea Solina (Ceracchini Cagliari), 3) Edoardo Omede (Accademia Torino) e Emanuele Fornara (Banzai Cortina Roma)

55: 1) Manuel Misoaga (G.Giovinazzo), 2) Simone Armao (Akiyama Settimo), 3) Fabrizio Esposito (Star Judo Club) e Giorgio Spasaro (Kumiai Torino)

60: 1) Simone Carapezza (Judo Ponte Lambro), 2) Tommaso Lo Presti (Centro Incontri), 3) Daniele Cardella (Airon Judo 90) e Ciro De Luca (Nippon Napoli)

66: 1) Gianmarco Lepre (Fiamme Oro), 2) Lorenzo Cianfano (P. Nobel Roma), 3) Nicola Lazzari (Judo Treviso) e Niccolò Vanni (Kenshiro Abbe Prato)

73: 1) Henry Asare Owusu (Kyu Shin Do Kai Parma), 2) Marco Vestali (Kumiai Torino), 3) Leonardo Zavan (Cus Venezia) e Gianmaria Imparato (Judo Castelletto)

81: 1) Federico Lucarelli (Eisho Milano), 2) Mattia Mandarino (Cus Cosenza), 3) Paco Di Luca (Judo Kiai) e Emanuel Kulbitskiy (Eisho Milano)

+81: 1) Francesco Basso (Accademia Torino), 2) Francesco Bruno (Albinia Grosseto), 3) Eros Papi (Sekai Budo Pordenone) e Tommaso Maccari (Judo Clib Roma)