Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Akiyama Settimo Torinese ha vinto la classifica per società del campionato italiano cadetti maschile disputato nel PalaPellicone a Ostia. È stata una gara impegnativa per tutti, con 462 atleti impegnati su sei tatami che, alla fine, ha premiato nove nuovi campioni d’Italia e le tre migliori società che, assieme all’Akiyama, sono state Nippon Club Napoli al secondo posto e Banzai Cortina Roma al terzo. Di seguito tutti gli atleti saliti sul podio ed il commento dei vincitori.

46: 1) Nicolò Busia (Akiyama Settimo), 2) Simone Gonini (Fitness Club Nuova Florida), 3) Manuel Parlati (Nippon Napoli) e Daniele Piras (Centro Scuole Judo)

Il commento del vincitore: “Un anno di lavoro intenso, insieme ai miei tecnici Pierangelo e Massimo Toniolo e Paolo Segontino mi hanno portato a diventare campione italiano. So che non è un punto di arrivo, ma è un punto di partenza con nuova consapevolezza. Un ringraziamento va anche ai miei compagni di palestra e ai miei uke che mi hanno aiutato a crescere. Oggi è stata una gara difficile, con molti avversari di alto livello, ma grazie alla mia determinazione e alla voglia di vincere ho ottenuto questo risultato. Un riconoscimento speciale va ai miei genitori che mi hanno supportato fin dell'inizio e mi hanno spronato nei momenti più difficili”.

50: 1) Flavio Petruzzelli (Akiyama Settimo), 2) Thomas Scatolino (Akiyama Settimo), 3) Matteo Iamundo (Judo Vanzago) e Antonio Tozza (Accademia Torino)

Il commento del vincitore: “Sono molto soddisfatto di aver vinto per la seconda volta un campionato d’Italia. Dedico questa vittoria a tutti i maestri e compagni di squadra dell’Akiyama, i miei genitori e la famiglia che mi sostengono ogni giorno”.

55: 1) Giuseppe De Tullio (Team Iacovazzi), 2) Cristian Miceli (Banzai Cortina Roma), 3) Federico Malagodi (Fitness Club Nuova Florida) e Salvatore Arcaria (Titania Club Catania)

Il commento del vincitore: “Sono molto soddisfatto e contento per il risultato ottenuto, cercherò di migliorare sempre in tutto quello che faccio. Nella vita bisogna credere sempre in sé stessi”.

60: 1) Marco Finocchio (Airon Judo 90), 2) Alexandru Comerzan (Isao Okano Club 97), 3) Ciro De Luca (Nippon Napoli) e Simone Aversa (Banzai Cortina Roma)

Il commento del vincitore: “Sono molto contento per come è andata la gara: ci ho sempre creduto, dal primo all'ultimo incontro ed è andata al meglio; ringrazio il mio Maestro Corrado Bongiorno che ogni giorno mi allena e mi supporta e Angelo Pantano che oggi mi ha aiutato e seguito in tutta la gara”.

66: 1) Samuel Salvo (Akiyama Settimo), 2) Giuseppe Pio Placino (Nippon Napoli), 3) Gennaro Guarino (Nippon Napoli) e Paolo Faccio (Kumiai)

Il commento del vincitore: “Questo risultato non me lo aspettavo: sono rientrato in gara oggi dopo un infortunio che mi ha tenuto fermo quattro mesi. Ringrazio i miei maestri, la mia famiglia, i mei compagni e questa medaglia la dedico a me stesso”.

73: 1) Daniil Lupu (Center Parma), 2) Luigi Centracchio (Champion Sport Team), 3) Gabriele Sammartino (Judo Preneste Castello) e Giovanni Febi Fedi (Airon Judo 90)

Il commento del vincitore: “Ringrazio il mio maestro perché è sempre stato vicino a me e insieme siamo arrivati qui. Ringrazio la mia ottima società, che mi ha permesso di arrivare e di vincere: è un risultato che non mi aspettavo, ma oggi qui sono sul gradino più alto del podio”.

81: 1) Nosa Bright Maddaloni (Css G. Maddaloni), 2) Orazio Bucolo (Titania Club Judo), 3) Francesco Basso (Accademia Torino) e Francesco Ceglie (Ginnastica Angiulli)

Il commento del vincitore: “Sono molto felice di questa vittoria: la dedico a mio papà e spero tanto di arrivare in alto. Ringrazio tutti gli amici e i compagni di palestra che mi hanno sostenuto”.

90: 1) Daniele Accogli (Banzai Cortina Roma), 2) Ciro Sarnelli (Cs Pomilia), 3) Simone Pensa (Judo Insieme) e Christian Sagunti (Centro Sportivo Giovanile)

Il commento del vincitore: “Sono felice di aver conquistato questo titolo. Ringrazio il Banzai Cortina: stiamo facendo un buon lavoro e siamo pronti per gli obiettivi futuri. Per finire ringrazio la mia famiglia e la mia ragazza!!”.

+90: 1) Jean Carletti (Judo Camerano), 2) Lorenzo Rossi (Sakura Arma di Taggia), 3) Andrea Fondelli (Judo Incisa) e Eros Papi (Sekai Budo Pordenone)

Il commento del vincitore: “Sono contento della vittoria: è un anno che comincia bene! Ringrazio i miei allenatori, perché è grazie a loro se sono qui… il prossimo appuntamento sarà all’estero e speriamo che le cose proseguano in questo modo”.