Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Con il primo posto di Giacomo Gamba negli 81 kg ed il terzo posto di Kenya Perna nei 52 kg la seconda giornata dell’European Cup Junior a Cluj Napoca, in Romania, è stata generosa di soddisfazioni. Sono terminati tutti per ippon i cinque incontri disputati da Giacomo Gamba, sul montenegrino Sinanovic, sul macedone Sherifovski, shido 3 con lo svedese Edlund, sul moldavo Marian ed in finale con juji gatame sul georgiano Sherazadishvili. “Ho fatto un periodo lungo e duro di allenamento senza pause e sono molto contento per questa medaglia che ripaga un po’ tutte le fatiche – ha detto Giacomo Gamba - Ora qualche giorno di riposo e poi ci si riprende ad allenare”. Tre vittorie e tutte per ippon anche per Kenya Perna, fermata soltanto in semifinale dall’israeliana Yuli Snir (wazari), ma con Perekhrest (Ukr), Badiceanu (Rou) e nella finale per il bronzo con Baran (Rou) i match sono stati risolti sempre anzitempo. “È stata una settimana molto dura – ha detto Kenya Perna - perché non sono al 100%  ed anche in gara l’ho percepito, ma ho troppa voglia di gareggiare e dimostrare a me stessa che ce la  posso fare. Non sono soddisfatta per com’è andata, non ho combattuto molto bene, ma domani è un altro giorno e sono pronta ad allenarmi più forte di prima. Mi accontento di non tornare a casa a mani vuote”. Una vittoria e nono posto per Mattia Gallina negli 81 kg, mentre è stato eliminato Kevyn Perna nei 90 kg.

20190811 completaRisultati 2^ giornata.

81: 1) Giacomo Gamba (Ita), 2) Giorgi Sherazadishvili (Geo), 3) Karel Foubert (Bel) e Catalin Marian (Mda); 90: 1) Vadim Velkov (Ukr), 2) Benjamin Kendrick (Can), 3) Serhii Bilets (Ukr) e Stanislav Serhichuk (Ukr); 100: 1) Zsombor Veg (Hun), 2) Daniel Pavlov (Usa), 3) Alexandru Roman (Rou) e Yevhenii Verkush (Ukr); +100: 1) Yevheniy Balyevskyy (Ukr), 2) Yaroslav Knysh (Ukr), 3) Igor Vracar (Bih) e Vasilije Vujicic (Bih); 48: 1) Irena Khubulova (Rus), 2) Natalia Kipshidze (Geo), 3) Iasmina Covaciu (Rou) e Roxana Oprea (Rou); 52: 1) Nadezda Petrovic (Srb), 2) Yuli Snir (Isr), 3) Florina Badiceanu (Rou) e Kenya Perna (Ita); 57: 1) Eteri Liparteliani (Geo), 2) Marica Perisic (Srb), 3) Andjela Samardzic (Bih) e Jili Trenz (Ger)