Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Lavoro e valori sul tatami a Treviglio con Improve Your Club

images/large/DSC_0792.jpg

Due giornate di judo proficue, quelle dedicate dall’Improve Your Club a Treviglio ed organizzate sabato 11 e domenica 12 gennaio nel PalaFacchetti dal Comitato Regionale del judo lombardo. Improve Your Club infatti, è diventata una macchina estremamente efficiente e funzionale al servizio dei tecnici di club. Una macchina che oggi corre DSC 0249veloce e che, nel 2013, quando fu ideata dall’Unione Europea Judo si proponeva di dare agli allenatori dei club la stessa importanza/opportunità che hanno tutti i tecnici delle nazionali ed i responsabili degli atleti d’elite. “Il club è il punto di partenza per le squadre nazionali di ogni federazione - è stato il ragionamento iniziale - perciò la qualità dell’insegnamento di base è essenziale per consentire agli atleti di raggiungere il loro pieno potenziale”. La proposta della Lombardia è stata, ancora una volta, articolata ed interessante perchè, a prescindere dal palmares di ciascun ‘expert’, gli argomenti e la modalità degli interventi sono state capaci di catturare l’attenzione di 160 tecnici della Lombardia, ma che sono arrivati anche da Veneto, Piemonte e Sardegna. Gli ‘expert’ avvicendati in perfetta sincronia sul tatami sono stati Stefano Frassinelli, Leandro Gulheiro, Kamal Khan Magomedov, Vitaly Makarov, Ivan Nifontov, Sergei Samoilovich, Gregorii Sulemin e, ad ascoltare e poi mettere in pratica, anche chi si impegna o si è impegnato nell’aggiornamento dei tecnici italiani, come Angelo Beltracchini o Riccardo Caldarelli e Maurizio Innella, solo per citare i componenti della commissione nazionale insegnanti tecnici del passaDSC 0518to ed attuali. Ma è stato bello cogliere anche dei fotogrammi di dialogo ugualmente significativi fra due ‘expert’ che, mentre uno di loro esponeva la sua proposta ai tecnici, si sono scostati per provare la loro personale interpretazione. Un aspetto questo, che merita la sottolineatura, perchè identifica quali valori preziosi quali l’umiltà ed il rispetto, oltre l’enorme passione che accomuna sessantamila praticanti in Italia ed oltre due milioni nel mondo. Era luglio del 2013 quando l’Unione Europea Judo avviò il percorso Improve Your Club con lo scopo di concentrarsi inizialmente su una didattica per la fascia 8-12 anni ed estendersi poi sull’allenamento e la competizione. Un impegno che, nel tempo, è riuscito ad entrare progressivamente nel tessuto delle federazioni nazionali e che, ad oggi, ha organizzato 110 seminari ai quali hanno partecipato 10.200 tecnici di 20 paesi. Ed anche per il judo-team della Lombardia, che Cinzia Cavazzuti ha riunito a Treviglio per offrire nuovamente questa bella opportunità, ne è valsa la pena. (fonte: fijlkam.it/lombardia a questo LINK)