Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ostia, 15 agosto 2017. È decollata da Fiumicino, destinazione Taipei, la rappresentativa italiana che, dal 20 al 24 agosto, sarà impegnata nelle gare di judo della 29esima edizione delle Universiadi estive. La squadra, guidata dal coach Massimo Sulli, è composta da Giulia Pierucci (52), Anna Righetti (57), Valentina Giorgis (63), Carola Paissoni (70), Valeria Ferrari (78), Andrea Regis (81), Nicholas Mungai (90) e Vincenzo D’Arco (100) e salirà sui tatami allestiti nel Hsinchu County Gymnasium secondo il seguente calendario, domenica 20: -78, +78, -100, +100 kg; lunedì 21: -63, -70, -81, -90 kg; martedì 22: -52, -57, -66, -73 kg; mercoledì 23: -48, Open F, -60, Open M; giovedì 24: team competitions F & M. Il commento degli azzurri alla partenza. Giulia Pierucci (52 kg): “Come in ogni gara il mio obiettivo è quello di vincere, il livello sarà alto e sarà la mia prima Universiade, ma questo non mi spaventa. Sono onorata di far parte della squadra, siamo un gruppo molto unito e affiatato. Non ci resta che dare il massimo!”. Anna Righetti (57 kg): “Ci siamo allenati molto e siamo una squadra affiatata. Combatterò col cuore, dando il massimo sperando di ottenere un buon risultato. Mi impegno molto sia nel judo che negli studi, perciò sento questa competizione molto vicina e cercherò di fare del mio meglio per conquistare una medaglia”. Valentina Giorgis (63 kg): “Non è la mia prima Universiade, quindi spero che l’esperienza sia dalla mia parte. Nonostante gli infortuni ora mi sento di nuovo in forma e pronta per ottenere un buon risultato. Sono convinta delle mie possibilità e determinata a dare tutta me stessa in questa competizione cui tengo molto”. Carola Paissoni (70 kg): “Contentissima di partecipare a questa Universiade e mi giocherò tutte le mie carte per conquistare questa prestigiosa medaglia. Le sensazioni sul tatami sono state assolutamente positive  e la preparazione ottimale. Forza Italia!”. Valeria Ferrari (78 kg): “Contenta di aver intrapreso questa esperienza, voglia di dare il massimo divertirmi con la consapevolezza di essermi allenata intensamente”. Andrea Regis (81 kg): “Direttamente dall’Areoporto di Fiumicino in partenza per Taipei posso solo dire che la squadra è molto motivata, compatta e pronta per qualcosa di importante. La preparazione svolta tra il Centro Olimpico ad Ostia e quello a Bardonecchia ci ha permesso di arrivare in condizione mentale e fisica ottimale. Ora tocca a noi dimostrare il nostro valore e prenderci quello che ci meritiamo”. Nicholas Mungai (90 kg): “Sono appena uscito da un periodo intenso di allenamento, lo stage a Izola e il collegiale a Bardonecchia. Mi sento abbastanza in forma e tra noi ragazzi c’è una buona armonia per cui ci sono tutti i presupposti per una buona prestazione”. Vincenzo D’Arco (100 kg): “Per me è una nuova esperienza e la voglio vivere al meglio. Ci siamo preparati bene per questa manifestazione e siamo fiduciosi. Voglio dare il massimo e spingermi oltre le mie aspettative”.