Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Completata la preparazione a Lignano, la delegazione azzurra per il Campionato d’Europa Cadetti è in partenza, martedì, per Sarajevo. “La squadra ha risposto bene al lavoro fatto a Lignano – ha detto Raffaele Toniolo, presidente della Commissione Nazionale Attività Giovanile - in cui abbiamo finalizzato il lavoro svolto a Porec. Tutto sta andando per il verso giusto e siamo pronti a disputare un buon europeo. I ragazzi hanno meritato il posto in squadra attraverso un percorso duro segnato dai successi ed a Sarajevo presentiamo una squadra completa e competitiva con 20 atleti che disputeranno la gara individuale e, con altri tre elementi chiave, il mixed team event. Voglio sottolineare che abbiamo dovuto integrare la squadra all’ultimo dopo la defezione di Daniele Accogli, fermato in extremis dai medici per consentire il recupero completo di un infortunio che ha richiesto un piccolo intervento ortopedico: gli auguriamo di tornare presto e più forte di prima”. Da giovedì 28 a sabato 30 giugno, sul tatami della “Juan Antonio Samaranch” sport hall ci saranno dunque ben 20 italiani a contendersi il podio continentale e giovedì, i primi a scendere sul tatami, saranno Christian Miceli e Thomas Scatolino (50), Vincenzo Skenderi e Giuseppe De Tullio (55), Filippo Cicciarella (60), Giulia Giorgi (40), Silvia Drago (44), Assunta Scutto e Carlotta Avanzato (48); venerdì sarà la volta di Luigi Centracchio e Flavio Frasca (66), Giovanni Zaraca (73), Federica Silveri e Veronica Toniolo (52), Martina Lanini (63), sabato a chiudere l’evento individuale ci penseranno infine Alessio Graziani (81), Leonardo Carnevali (90), Martina Esposito (70), Erica Simonetti e Irene Caleo (+70). Domenica 1 luglio gli azzurrini saranno di nuovo in gara per l’evento a squadre miste in cui l’Italia schiererà anche Ylenia Monacò, Caterina Mazzotti e Lorenzo Turini. “Arriveremo a Sarajevo con un gruppo molto valido” ha detto Alessandro Comi, team manager della nazionale cadetti “è controproducente fare pronostici: sono molto scaramantico, ma voglio guardare all’europeo in modo positivo: ciò che questi ragazzi raccoglieranno sarà solo una piccolissima tappa nel cammino di crescita che potrà portarli – se lo vorranno – ad essere i campioni di domani. Mi preme ringraziare chi ha contribuito alla loro preparazione a partire dai club e dalle famiglie: non è facile per nessuno affrontare una stagione di attività internazionale sia dal punto di vista organizzativo che da quello economico e lo sforzo di ciascuno è stato encomiabile”. “A nome di tutta la Commissione (che comprende anche Sandro Piccirillo, Vito Zocco e Corrado Bongiorno, tutti presenti a Sarajevo ndr) - ha concluso Toniolo - voglio ringraziare anche i Comitati Regionali e le società che sono intervenute al collegiale a Lignano, ringrazio in particolare i presidenti regionali settore judo di Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Marche e Sicilia per aver inviato a Lignano le rispettive rappresentative regionali ad aiutare la selezione nazionale in questo periodo di preparazione: la partecipazione entusiasta testimonia la voglia di lavorare insieme”. Come di consueto il campionato europeo cadetti sarà trasmesso in streaming sul sito http://www.eju.net/.