Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il 2019 dell’Italia inizia con il Grand Prix a Tel Aviv che, da giovedì 24 a sabato 26, propone il confronto fra 379 atleti di 53 nazioni. Si tratta del primo dei sette Grand Prix che la direzione tecnica nazionale ha ‘aperto’ a chiunque si ritenga in grado di tentare la qualificazione ed a Tel Aviv sono in 21, Diego Rea (60), Manuel Lombardo, Matteo Medves (66), Giovanni Esposito, Augusto Meloni (73), Antonio Esposito, Christian Parlati (81), Nicholas Mungai (90), Giuliano Loporchio (100), Sofia Petitto, Francesca Giorda (48), Martina Castagnola (52), Martina Lo Giudice, Federica Luciano (57), Edwige Gwend, Maria Centracchio (63), Carola Paissoni, Alice Bellandi (70), Melora Rosetta, Valeria Ferrari (78), Elisa Marchiò (+78). L’inizio delle gare è previsto alle 10 (a Tel Aviv il fuso orario è +1) con il seguente programma, giovedì 24: 48, 52, 57, 60, 66 kg; venerdì 25: 63, 70, 73, 81 kg; sabato 26: 78, +78, 90, 100, +100 kg. Il sorteggio per gli italiani ha estratto per il primo turno i seguenti avversari, nei 60 kg Diego Rea con Matan Kokolayev (Isr), nei 66 kg Matteo Medves con Jeremy Saywell (Mlt), Manuel Lombardo con Gavin Mogopa (Bot), nei 73 kg Augusto Meloni con Eric Ham (Gbr), Giovanni Esposito con Jorge Fernandes (Por), negli 81 kg Antonio Esposito attende il vincitore fra Victor Busch (Swe) e Muso Sobirov (Uzb), Christian Parlati con Sharofiddin Boltaboev (Uzb), nei 90 kg Nicholas Mungai con Tiago Rodrigues (Por), nei 100 kg Giuliano Loporchio con Ramazan Malsuigenov (Rus), nei 48 kg Sofia Petitto con Nathalia Brigida (Bra), Francesca Giorda con Marine Lhenry (Fra), nei 52 kg Martina Castagnola con Diyora Keldiyorova (Uzb), nei 57 kg Federica Luciano con Julia Kowalczyk (Pol), Martina Lo Giudice con Amina Mamedova (Uzb), nei 63 kg Edwige Gwend attende la vincente fra Adi Grossman (Isr) e Alisha Galles (Usa), Maria Centracchio con Gili Sharir (Isr), nei 70 kg Alice Bellandi attende la vincente fra Alina Lengweiler (Sui) e Clemence Eme (Fra), Carola Paissoni con Hilde Jager (Ned), nei 78 kg Melora Rosetta con Brigita Ljuba (Cro), Valeria Ferrari con Katie-Jemima Yeats-Brown (Gbr), nei +78 kg Elisa Marchiò con Yelyzaveta Kalanina (Ukr). Alla direzione tecnica nazionale il compito di seguire e valutare le prestazioni di ogni singolo atleta e assicurare un percorso ottimale verso la qualificazione, “tenendo sempre presente – ha aggiunto recentemente uno dei coach federali - che l’obiettivo finale rimane la medaglia olimpica”.

- SORTEGGIO COMPLETO