Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Roma, 15 febbraio 2020 – Oggi in scena la seconda giornata di eliminatorie alla Karate 1 Premier League di Dubai. Sui tatami i karateka del Kata maschile individuale e del femminile a squadre, oltre ai pesi di Kumite femminile -61kg, -68 e +60 e di maschile -84 e +84kg.

Nel Kata due ottimi risultati. Mattia Busato accede alla finale per il bronzo e la squadra femminile di Kata, composta da D’Onofrio, Casale e Pezzetti, conquista la finale per l’oro da giocarsi domani contro la Spagna.

Nel Kumite Laura Pasqua, nei -61kg, viene fermata al primo turno dalla russa Gataullina (4-4) senza possibilità di ripescaggio. Silvia Semeraro invece batte la svedese Rasmusson (2-2) al primo turno e la greca Kidonaki (6-2) al secondo, ma deve arrendersi all’austriaca Alisa Buchinger per 4 a 1. Sfuma anche per lei la possibilità del ripescaggio. Infine Michele Martina nei -84, anche lui un ottimo percorso, viene fermato dall’iraniano Khodabakhshi in finale di pool (5-4) dopo aver vinto gli incontri con lo slovacco Kosa (1-0) e col croato Kvesic (1-0). Neanche lui viene ripescato.

Da segnalare, fra gli italiani iscritti con le proprie squadre di appartenenza, il percorso di Simone Marino che nei +84 batte dapprima lo spagnolo Seck e poi il bielorusso Vodchyts, per poi arrendersi in finale di pool con l’egiziano Mahmoud.  

Le finali di domani vedranno dunque gareggiare Angelo Crescenzo, Luigi Busà e la squadra femminile di Kata per l’oro e Mattia Busato per il bronzo.

È possibile seguire la diretta streaming su PMG Sport.