Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Roma, 18 settembre 2019 - Torna la luce sull’Italia della lotta impegnata nei Campionati Mondiali in svolgimento a Nur Sultan, in Kazakistan. Eleni Pjollj conquista il ripescaggio nei -76 kg della lotta femminile grazie all’approdo in finale della statunitense Adeline Maria Gray che aveva superato l’azzurra al primo turno per 10-0. Per Pjollaj il percorso è ancora lungo: domani se la vedrà prima con la kazaka Elmira Syzdykova e poi, in caso di vittoria, con l’atleta di Taipei Hui Tsz Chang per tentare infine la corsa alla medaglia di bronzo contro la tedesca Aline Rotter Focken. Nei -57 kg, invece, si ferma Arianna Carieri che, dopo aver supera la portoricana Nes Marie Rodriguez Tirado per 6-0 , è costretta a cedere di misura contro la polacca Jowita Maria Wrzesien per 2-1. Purtroppo la sconfitta dell’avversaria in semifinale ha poi precluso il ripescaggio dell’azzurra.

Domani continua la lotta femminile e inizia lo stile libero: per l’Italia saliranno sulle materassine kazake Aurora Campagna nei 62 kg, Dalma Caneva nei 68 kg e Givi Davidovi nei -57 kg.