Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Karate

In Spagna non c'è gloria per gli atleti italiani alla WKF Karate1 di Guadalajara

images/karate/karate_guadalajara.jpg

Roma, 9 febbraio 2018 - Nella prima giornata della WKF Karate1 Serie A di Guadalajara non c’è gloria per gli atleti italiani. Nella gara di Kata maschile si ferma al primo turno l’avventura di Mirko Barreca, sconfitto dallo spagnolo Daniel Vasquez Utrera. Supera i primi due turni Franco Sacristani che si ferma davanti al croato Stolar, stessa sorte per Gianluca Gallo che si ferma davanti al turco Vefa. Non è stata una giornata propizia per gli italiani: esce di scena al secondo turno Giuseppe Panagia - fresco dell’oro conquistato agli Europei Under 21 di Sochi - che viene battuto dal giapponese Arata. Eliminato al primo turno Samuel Stea, fermato dallo spagnolo Xabier Pereda, così come Michael Bonomelli, escluso per mano dello spagnolo Martin Ruiz Torre. Non va meglio la gara individuale di Kata femminile, dove le atlete italiane non riescono ad andare avanti. Eva Ferracuti trova un sorteggio proibitivo e vinte eliminata al primo turno dalla giapponese Shimizu, Terryana D’Onofrio vince il primo incontro con la spagnola Sara Pigñago, ma si ferma contro la giapponese Seiwada, semaforo rosso nipponico anche per Carola Casale che viene estromessa dalla Tanaka. Noemi Nicosanti vince due combattimenti, ma viene estromessa dalla portoghese Ana Cruz. Sara Battaglia si ferma al secondo turno, Michela Pezzetti avanza fino al quarto turno, ma a un passo dalla finale di pool viene superata dalla spagnola Sandra Sanchez. Alla fine, la migliore delle italiane è Viviana Bottaro che arriva fino alla finale di pool dopo aver sconfitto nell’ordine la serba Mladezic, la spagnola Vega Letamendi e la giapponese Ogawa, la sconfitta contro la giapponese Kokubo interrompe il suo incoraggiante percorso. Nella gara di Kumite individuale maschile Roberto Ferraiolo - nella categoria 67 kg - supera i primi due turni prima di cedere contro il colombiano Trivino, nello stesso raggruppamento Luca D’Aguì viene eliminato (hantei) contro lo spagnolo Sinkovskiy, Giuseppe Cartelli vince il primo incontro per hantei con il turco Uygur, ma esce subito dopo contro lo spagnolo Samy Ennkhaili, Maurizio Culasso supera il primo turno contro il tedesco Urban, ma viene battuto dal saudita Alotaibi. Nella gara a squadre di Kata, si fermano al primo turno Battioli-Bonomelli-Sembinelli, eliminati dalla formazione spagnola. Nella gara individuale di Kumite femminile non vanno oltre il primo turno - nella categoriaa 55 kg - Francesca Cavallaro, Eleonora Lanzone, Sahra affini e Lorena Busà.

Altre News