Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il Presidente Falcone: orgogliosi di poter gareggiare a Tokyo con inno e bandiera italiani

images/NewsFederazione/large/Falcone_Frank_Malago.jpeg

Cari amici e amiche,

è di oggi la notizia dell'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del decreto che sancisce l'autonomia del CONI che, come tutti ben sappiamo, è stato  richiesto dal Comitato Internazionale Olimpico già da tempo al Governo italiano.
In tal modo è stato scongiurato il rischio per gli atleti e le atlete italiane di dover gareggiare alle prossime Olimpiadi di Tokyo senza il nostro inno né la nostra bandiera tricolore, relegandoli in caso di successo, a salire sul podio sotto l'egida dello stesso CIO. Ciò sarebbe stato un ben triste punto d'approdo per la nostra nazione e per tutto lo Sport italiano.
Grazie all'incessante lavoro del Presidente Giovanni Malagò e del Consiglio Nazionale del CONI, si è riusciti a sollecitare la sensibilità del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ringrazio dell'impegno in prima persona per salvare la dignità dello sport italiano in un momento così delicato per il nostro Paese.
Esprimo, pertanto, tutto il mio apprezzamento per il nuovo decreto che permette ai nostri atleti e alle nostre atlete, ai tecnici, ai dirigenti e a tutto lo Sport italiano di continuare al lavorare insieme e nella massima serenità per il coronamento del nostro comune sogno olimpico.

Domenico Falcone

 

Ostia, 26 gennaio 2021

Altre News